Farmaci antidiabete amici del cuore

Uno dei fattori di rischio più importanti per la salute cardiovascolare è il diabete. In coloro che hanno il prediabete o il diabete è fondamentale mantenere un buon compenso metabolico, attraverso un corretto stile di vita e i farmaci. Negli ultimi anni, sono arrivati sul mercato una serie di farmaci che, oltre a ridurre in maniera efficace la glicemia, sembrano avere anche un’azione diretta aggiuntiva in termini di protezione cardiovascolare.

A fare il punto sono stati gli esperti riuniti a Napoli in occasione del congresso della Società italiana per la prevenzione cardiovascolare, Siprec. “Alcuni anni fa -spiega il presidente Massimo Volpe- è emerso un segnale d’allarme rispetto ad alcuni farmaci antidiabete, che sembravano gravati da un maggiore rischio di patologie cardiovascolari. L’agenzia regolatoria americana (Fda) e quella europea (Ema) hanno chiesto che per ogni nuovo farmaco anti-diabete immesso sul mercato fosse dimostrata la sicurezza cardiovascolare”. I più recenti studi sulle due classi di farmaci attualmente prescritti (Glp-1 agonisti che sono farmaci iniettivi, e Sglt2 inibitori) hanno dimostrato sia la loro sicurezza sia l’azione protettrice per diabete, cuore e vasi, tanto da determinare una riduzione dello scompenso cardiaco e di alcuni eventi cardiovascolari. (Ansa)

(Farma 7 n. 17/18 – 2019)

2019-05-02T12:42:56+00:00