Portogallo: farmacie e progetto vaccini

Un progetto pilota condotto per sei settimane nella municipalità di Loures in Portogallo ha aumentato i tassi di vaccinazione contro l’influenza di quasi un terzo. I farmacisti in Portogallo forniscono già da oltre 10 anni servizi di vaccinazione, ma i pazienti dovevano comunque essere provvisti di una prescrizione medica e il vaccino somministrato dalla farmacia non era rimborsato dal Servizio sanitario nazionale. Ora, questa nuova iniziativa, sperimentata in un’area a nord di Lisbona, ha reso la vaccinazione antinfluenzale in farmacia più facile per i pazienti.

Il progetto pilota si è svolto dal 15 ottobre al 31 dicembre 2018 e ha offerto agli over 65 l’accesso alla vaccinazione antinfluenzale alle stesse condizioni delle Unità di assistenza primaria del Servizio sanitario nazionale, quindi senza più bisogno di una prescrizione medica e senza pagare alcunché. Il progetto è stato accompagnato da un’ampia campagna pubblicitaria che includeva video, volantini e poster, ed è stato sostenuto da un accordo tra il ministero della Salute, la Direzione generale della salute (Dgs) e l’Associazione nazionale delle farmacie (Anf).

I risultati iniziali del progetto pilota mostrano un aumento del 31,8% nella copertura vaccinale di Loures. L’Anf ha affermato che la posizione di “parità” dei farmacisti con le unità di assistenza primaria del Ssn ha reso più appetibile la vaccinazione sul territorio. “Il progetto pilota sui vaccini di Loures è un ulteriore e importante passo verso il raggiungimento dell’obiettivo dell’Oms del 75% di assunzione di vaccino antinfluenzale tra le persone anziane”. Dopo una modifica normativa del 2007, che ha ampliato il ruolo dei farmacisti in tale area, l’Anf organizza regolarmente corsi di formazione per le farmacie aderenti.

Il successo del progetto pilota di Loures riflette un’esperienza simile già svolta in Irlanda, dove i farmacisti sono autorizzati a fornire diversi tipi di vaccinazioni. La vaccinazione in farmacia in Irlanda ha aumentato la diffusione della vaccinazione antinfluenzale ed è vista come un modo particolarmente efficace per raggiungere coloro che fanno parte di diversi gruppi a rischio, come anziani, donne incinte e persone con malattie croniche.

(Farma 7 n. 27/28 – 2019)

2019-07-11T12:39:52+00:00