Farmacia dei servizi e Ssn, convegno Federfarma ad Arezzo

Federfarma Arezzo, in partnership con Federfarma Toscana, ha organizzato lo scorso 17 luglio il convegno “Realizzare la farmacia dei servizi: presidio territoriale sociosanitario del Ssr e Ssn”, che si è svolto presso le sale del centro La Doccia di Arezzo. All’evento hanno partecipato i principali interlocutori coinvolti nella piena attuazione della riforma delle farmacie. Così commenta il tema il presidente di Federfarma Arezzo, Roberto Giotti: “La farmacia è destinata a breve a non essere più soltanto un partner insostituibile del Servizio sanitario per la dispensazione di tutti i farmaci, ma a far assumere sempre più al farmacista in farmacia il ruolo di professionista sanitario sul territorio, vero e proprio presidio di prossimità della filiera sanitaria”.

Giotti delinea in questi termini le prospettive della farmacia del prossimo futuro: “L’obiettivo del progetto di cui parliamo è riportare la farmacia al centro del sistema, rendendo più manifesta e percepibile la dimensione sanitaria attraverso offerte di  consulenze, autodiagnostica e servizi di prevenzione e controllo nonché cognitivi, ma soprattutto facendo sistema e rete con le attività del territorio, con l’obiettivo di elevare la qualità complessiva dei servizi sul territorio a beneficio degli assistiti”. “Con particolare riferimento -sottolinea- ai bisogni dei malati cronici, al fine di meglio qualificare il rapporto tra farmacista e cittadino in un’ottica di reciproca fiducia, scambio e collaborazione”.

Uno dei principali obiettivi del convegno era, secondo le parole di Giotti, “richiedere urgentemente con convinzione e determinazione, sia all’assessore regionale sia al direttore generale di Asl Toscana Sud-est, per quanto di loro competenza, un effettivo formale riconoscimento e recepimento deliberativo del concetto della Farmacia dei Servizi, con propri atti deliberativi e legislativi regionali e aziendali e conseguente e pronta e concreta attuazione della stessa con relativa integrata regolamentazione regionale nel suo complesso”.
Nel comunicato stampa diffuso da Federfarma Arezzo si esprime soddisfazione per le risposte date dall’assessore regionale alla Sanità, Stefania Saccardi, e dal direttore generale di Asl Toscana sud-est, Antonio D’Urso, che hanno dichiarato piena disponibilità a dare atto ai procedimenti necessari per il progetto di riforma entro la conclusione della legislatura regionale, quindi entro la prossima primavera.

(Farma 7 n. 29 – 2019)

2019-07-25T11:15:06+00:00