I pazienti e le carenze

La carenza di farmaci è un problema che affligge operatori sanitari e pazienti da diversi anni e che purtroppo sta crescendo.

Tutti sappiamo che l’assunzione di farmaci richiede tempo e può causare ansia nei pazienti, soprattutto se consapevoli del rischio di non trovare quelli di cui hanno bisogno. Ecco perché, lo scorso 5 giugno, la Royal Pharmaceutical Society ha reso nota un’iniziativa volta ad arginare il sentimento di insicurezza generato dalle carenze presso i pazienti inglesi, ovvero attraverso la diffusione di informazioni che aiutino i pazienti a comprendere meglio tale fenomeno.

“La carenza di farmaci è una situazione che può capitare all’interno del Ssn. Se una carenza si verifica, cerchiamo di aiutarti a trovare tutti i farmaci che sono sulla tua ricetta. Potresti aver bisogno di tornare più tardi per avere i tuoi medicinali. Potrebbe volerci del tempo ma, insieme al tuo medico, troveremo una soluzione. Parla con il tuo farmacista se hai problemi con il tuo farmaco, siamo qui per aiutarti.” Questo il testo del volantino che è stato reso disponibile come inserto staccabile nella rivista Pharmaceutical Journal.
La questione della carenza di farmaci è stata spesso affrontata con i media nel Regno Unito in considerazione dell’incertezza causata dalla Brexit, anche se, intervistati in merito a un possibile nesso tra carenza di farmaci e Brexit, i portavoce della Royal Pharmaceutical Society hanno chiarito che in materia non ci sarebbe alcun collegamento.

I portavoce della Società hanno partecipato a numerose interviste con l’obiettivo di diffondere le iniziative intraprese dai farmacisti per poter disporre del farmaco adatto ai propri pazienti. In Inghilterra le carenze si stanno verificando da diversi anni, ma l’impegno della categoria è sempre stato quello di gestire il fenomeno in modo efficace e sicuro, sempre in collaborazione con i medici.
Diversi fattori determinano la carenza di un farmaco: problemi di produzione, domanda globale di medicinali, fluttuazioni del tasso di cambio.
Con l’iniziativa della diffusione del volantino la Royal Pharmaceutical Society ha voluto rassicurare l’opinione pubblica sul fatto che i farmacisti stanno lavorando duramente per ottenere i farmaci di cui i pazienti hanno bisogno e si impegneranno per continuare a farlo anche in futuro. (EP)

(Farma 7 n. 29 – 2019)

2019-07-25T11:35:41+00:00