La nuova partnership tra la professione e Cosmofarma Exhibition è stata presentata a Milano, presso l’Ordine dei farmacisti, in una conferenza stampa.

Una alleanza tra le principali istituzioni professionali -Fofi, Federfarma, Fondazione Cannavò e Utifar- e Cosmofarma, la grande manifestazione annuale dedicata al mondo della farmacia, per stabilire una collaborazione più stretta e approfondita.

Si tratta di una alleanza tra le principali istituzioni professionaliFofi, Federfarma, Fondazione Cannavò e Utifar- e Cosmofarma, la manifestazione dedicata al mondo della farmacia leader in Europa.

Questo nuovo accordo è stato presentato dai responsabili di Bos, la nuova società che organizza sia Cosmofarma sia Exposanità, formata da Bologna Fiere Cosmoprof e Senaf, e dai presidenti Andrea Mandelli, Marco Cossolo, Luigi D’Ambrosio Lettieri e Eugenio Leopardi. Sono stati evidenziati i vantaggi che la partnership non mancherà di apportare a una manifestazione ormai divenuta appuntamento irrinunciabile per la farmacia italiana.

Mandelli (Fofi): “La partecipazione delle istituzioni professionali sarà fondamentale per aggiungere nuovi contenuti a questa manifestazione”.

In questi ultimi anni Cosmofarma ha registrato un continuo progressivo incremento, in termini di area espositiva, di espositori e di visitatori, come ha evidenziato Roberto Valente, consigliere delegato di Bos, ma inoltre “Cosmofarma offre l’occasione per dibattere sui nostri ruoli” ha poi precisato il presidente di Fofi Andrea Mandelli “e così la partecipazione delle istituzioni professionali sarà fondamentale per aggiungere nuovi contenuti a questa manifestazione”.

Cossolo (Federfarma): necessario formare il “farmacista dei servizi”.

Marco Cossolo, presidente di Federfarma, si è poi soffermato sui nuovi ruoli aperti dalla “Farmacia dei servizi” e sulla conseguente necessità di formare ora anche i “Farmacisti dei servizi”, il che comporta un grande impegno nel campo della formazione, proprio come declina il claim di Cosmofarma 2020: “La formazione al centro”.

Un tema ben declinato anche da Luigi D’Ambrosio Lettieri, che ha evidenziato come “la formazione sia il collante della nostra compagine professionale. E in Cosmofarma mercato, scienza ed etica trovano il loro punto d’incontro”.

“Da un’unione nasce una sinergia” ha poi detto Eugenio Leopardi “e questa partnership potrà consentire a Cosmofarma, importante vetrina per la categoria, di indicare la strada che i farmacisti dovranno intraprendere”.

Gianfranco Ferilli, amministratore delegato di Bos, ha concluso l’incontro precisando che Exposanità e Cosmofarma saranno concatenate e avranno un giorno in comune, il che favorirà una interconnessione tra le professioni sanitarie e maggior affluenza e risonanza delle manifestazioni.

Vedremo i frutti concreti di questa partnership a Bologna il prossimo 17-19 aprile, in occasione di Cosmofarma 2020.