Federfarma Roma lancia in questi giorni una campagna contro l’antibioticoresistenza. L’iniziativa, chiamata #antibiotik.o., si propone di informare i cittadini, tramite le farmacie, sul corretto uso degli antibiotici e sui rischi che la loro assunzione eccessiva o inappropriata può comportare. Un impiego non adeguato e un abuso di questi medicinali può infatti generare quella resistenza agli antibiotici che ne vanifica l’azione e li rende inefficaci.

#antibiotik.o.: una campagna in farmacia promossa da Federfarma Roma contro l'antibioticoresistenza, fenomeno legato all'uso scorretto degli antibiotici che riguarda tutto il mondo.

Si tratta di una problematica di portata globale, che tocca tutto il mondo. Anche recentemente, pochi giorni fa, l’Organizzazione mondiale della sanità, per bocca del suo direttore generale, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha richiamato una volta di più l’attenzione sulla “minaccia immediata” rappresentata dal fenomeno, invitando autorità sanitarie, industria, operatori ad agire per contrastarlo. Secondo l’Istituto superiore di sanità, l’Italia è tra i Paesi d’Europa in cui l’antibioticoresistenza e le infezioni batteriche toccano i livelli più alti (ne abbiamo parlato qui e qui). Le farmacie di Federfarma Roma (nella foto il presidente Vittorio Contarina) fanno la loro parte con la campagna #antibiotik.o., che prevede la distribuzione al pubblico di cento volantini informativi e l’esposizione in farmacia di una locandina dedicata al tema. È disponibile anche un video, che può essere diffuso attraverso i monitor della farmacia. La campagna implica anche il coinvolgimento diretto del farmacista, che si mette a disposizione dei cittadini per fornire loro consulenza e spiegazioni sul corretto uso degli antibiotici e sulle insidie per la salute causate dalla antibioticoresistenza. Federfarma Roma ha anche esortato i farmacisti a condividere la campagna anche sui social network.