La campagna di Cittadinanzattiva “IoEquivalgo”, per la corretta informazione sull’uso dei farmaci equivalenti, è arrivata nelle scuole. Dopo tre anni di comunicazione ai cittadini, l’iniziativa punta ora sui docenti e sugli studenti di istituti secondari di secondo grado (una giornata di formazione si è tenuta a Torino il 30 gennaio all’Istituto superiore Bosso-Monti, altre sono in programma a Roma e Napoli).

La campagna di Cittadinanzattiva “IoEquivalgo”, per la corretta informazione sull’uso degli equivalenti, è arrivata nelle scuole con “IoEquivalgo Scuola”, coinvolgendo docenti e studenti.

Il programma (che si articola in due anni scolastici, 2019/2020 e 2020/2021) prevede informazione non soltanto sui generici, ma anche più in generale sull’impiego consapevole del farmaco, sui corretti stili di vita, sulla produzione dei medicinali, con lavori di approfondimento in classe, elaborazione di videospot da parte degli studenti (con premiazione del migliore), visite a stabilimenti farmaceutici (messi a disposizione da Assogenerici). Come spiega il segretario generale di Cittadinanzattiva Antonio Gaudioso, "IoEquivalgo Scuola è stato pensato per i giovani; l’intento è di continuare a lavorare sulla corretta informazione sui farmaci equivalenti, costruendo contemporaneamente, insieme ai docenti delle scuole, un percorso di ampio respiro, capace di intrecciare la corretta conoscenza scientifica sul farmaco a temi quali prevenzione, gestione e buon uso dei farmaci, valore della scienza e del progresso scientifico, rispetto dell’ambiente, funzione sociale dello sport e net-education". “IoEquivalgo Scuola” è realizzato in collaborazione con il Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca, Adi (Associazione italiana dietetica e nutrizione clinica), Amsi (Associazione medici di origine straniera in Italia), Federfarma, Fimmg, Fnomceo, Fnopi (Federazione nazionale Ordini professioni infermieristiche), Fofi, Spi Cgil (Sindacato pensionati italiani), Uisp (Unione sport per tutti) e Uniti per unire (Movimento internazionale transculturale e interprofessionale). Ha il sostegno non condizionato di Assogenerici e il patrocinio dell’Aifa. Farmadati Italia è il partner tecnico. Per ulteriori informazioni, si può consultare il sito di Cittadinanzattiva.