La Federfarma sta attuando una campagna di comunicazione per sottolineare come la farmacia, anche in questa fase di grande criticità per il Paese, sia sempre presente, attenta e disponibile nei confronti della popolazione. La campagna, che ha preso il via il 20 aprile 2020, si articola sia sui social media, sia sul canale farmacia. Per quanto riguarda il primo aspetto, Federfarma diffonderà sui propri canali social -in particolare Facebook e Instagram- alcuni post che evidenziano sia il ruolo della farmacia, sia la sua presenza capillare e rassicurante su tutto il territorio nazionale. Tutti i colleghi sono invitati a condividere i post pubblicati da Federfarma sui propri profili social, in modo da amplificare l’impatto del messaggio e dargli così la massima diffusione. Federfarma ha poi realizzato tre tipi di file, in linea con la creatività predisposta per i post sui social, che possono essere utilizzati direttamente dalle farmacie (vedasi il sito www.federfarma.it): 1) un file .pdf per la stampa in formato A4 (normale foglio di carta per stampante), che le singole farmacie possono stampare in autonomia o con il supporto delle Associazioni provinciali ed esporre in vetrina o all’interno della farmacia stessa; 2) un file .pdf per la stampa in formato A3 (il doppio del foglio A4), per il medesimo utilizzo; 3) due file .jpg da proiettare sugli schermi TV presenti in molte farmacie, per diffondere i messaggi di cui sopra.

Le farmacie devono collaborare nel dare spazio alle locandine e alle immagini per schermi video

Federfarma invita i colleghi -pur sapendo che in questo momento lavorano in condizioni estremamente difficili- a collaborare a questa campagna di comunicazione, nelle forme e nei modi che riterranno più fattibili e sostenibili. È importante, infatti, dare ampia visibilità al ruolo che la farmacia sta garantendo in questa emergenza Coronavirus.

* * *

I numerosi interventi dei rappresentanti Federfarma sui media Continuano numerose le interviste che i rappresentanti di Federfarma stanno realizzando sui media radiotelevisivi, per testimoniare l’impegno della categoria in favore dei cittadini in questa grave emergenza. Le varie interviste sottolineano, in particolare, le iniziative di Federfarma volte a risolvere il caos mascherine: dall’idea -già accolta dalle autorità- di poter vendere le mascherine sfuse, alla proposta di abbassare l’Iva di questi prodotti al 4% e prevedere un margine amministrato, in modo da avere un prezzo calmierato. In diversi interventi vengono poi ricordati i colleghi che purtroppo hanno perso la vita e ribadito il coraggio di chi opera in farmacia per assicurare un servizio essenziale alla collettività, rischiando in prima persona. Un servizio riconosciuto da molti giornali e dalla stesso Santo Padre, che ha ringraziato i farmacisti per il lavoro svolto in favore della popolazione. Sul sito www.federfarma.it, nella sezione edicola/multimedia, è reperibile la lista degli interventi del presidente e del segretario con i link ai rispettivi file video o audio.