Federfarma ha allestito il tradizionale opuscolo sulla “Spesa farmaceutica nel 2019 – Analisi dell’andamento della spesa farmaceutica convenzionata a livello nazionale e regionale”, che, grazie alla collaborazione di Iqvia, è stato arricchito anche in questa edizione di dati sul mercato complessivo in farmacia, relativi sempre all’anno 2019. Nella sua presentazione, il presidente Marco Cossolo evidenzia come i dati pubblicati confermino “che sulla convenzionata c’è la massima trasparenza, tutte le informazioni sono tracciate, è quindi possibile controllare tutti i passaggi e verificare e correggere eventuali anomalie. Lo stesso non può dirsi però per la spesa per gli acquisti diretti”.

L’opuscolo è scaricabile dal sito internet www.federfarma.it

Ma non solo: risulta che anche nel 2019 la spesa farmaceutica convenzionata netta a carico del Ssn continua a calare e si è attestata al di sotto del tetto previsto (7,96%), mentre quella per gli acquisti diretti ha fatto registrare uno scostamento in valori assoluti di oltre 2,6 miliardi di euro rispetto al suo tetto previsto (6,69). “E quindi necessario -commenta Cossolo- un cambio di direzione, una prospettiva diversa che Federfarma da sempre richiede” e non solo e non tanto per una posizione critica “ideologica” nei confronti della distribuzione diretta, ma nell’ottica “di migliorare l’assistenza garantita ai pazienti e di valorizzare il ruolo della farmacia sul fronte del corretto uso dei farmaci, del monitoraggio delle terapie e dell’ottimizzazione dell’uso delle risorse”. Il presidente di Federfarma conclude la sua presentazione paventando che, se mancheranno scelte coraggiose, oltre ad assistere alla chiusura di molte farmacie si vedrà “la farmacia stessa non più caratterizzata come presidio sanitario del Ssn sul territorio, ma sempre più sbilanciata verso il format statunitense del drugstore”.

L’opuscolo, oltre ad analizzare il mercato farmaceutico italiano e riportare i dati nazionali assemblati, propone poi, Regione per Regione, i dati relativi al numero delle ricette, alla spesa farmaceutica lorda e quella netta. È così possibile fare interessanti confronti. Si precisa che l’opuscolo è scaricabile dal sito internet www.federfarma.it.