Utifar promuove il progetto formativo “Il Farmacista e le vaccinazioni”, che ha avuto il patrocinio di Federfarma, Fofi, Fondazione Cannavò e Fenagifar.

“Il Farmacista e le vaccinazioni”: un corso Utifar, realizzato con l’Università di Torino e patrocinato da Federfarma, Fofi, Fondazione Cannavò e Fenagifar. Formazione a distanza e prove pratiche.

Il corso proposto dall’Unione tecnica italiana farmacisti e realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco dell’Università di Torino è finalizzato a formare i farmacisti e a farli trovare preparati in occasione di eventuali prossime iniziative promosse dalle autorità sanitarie per coinvolgere le farmacie nella campagna di vaccinazione antinfluenzale.

La prossima campagna vaccinale, infatti, acquisisce un rilievo notevole in relazione alla diffusione del Covid-19, nell’ottica di ridurre la possibilità di confondere l’influenza stagionale e l’infezione da Sars-Cov-2, nonché il relativo impatto sulle strutture sanitarie pubbliche.

In tal senso, il progetto formativo “Il Farmacista e le vaccinazioni” assume particolare rilevanza (e Federfarma, che ha dato il proprio patrocinio e supporto all’iniziativa, ha ritenuto importante richiamare l’attenzione dei colleghi anche con una circolare, la n. 480 del 7 settembre, disponibile sul sito).

Modalità e date del corso

Il corso, che prevede formazione a distanza e prove pratiche, è diviso in due parti:

  • la prima, della durata di 10 ore in modalità Fad, ha un costo di 50 euro, assicura 13 crediti Ecm ed è volta a fornire ai colleghi i presupposti teorici
  • la seconda, fruibile una volta terminata la prima, comprende tre ore in modalità Fad da un’aula virtuale per le esercitazioni dell’Ospedale San Luigi di Torino e due ore di prove pratiche da svolgersi presso le sedi territoriali delle associazioni coinvolte, in cui i corsisti saranno impegnati nel simulare la vaccinazione su manichini.

Il corso resterà accessibile per un anno. I colleghi che svolgeranno la prima parte del corso in modalità Fad entro il 27 settembre potranno partecipare alla prima sessione delle prove pratiche, che si terrà dopo tale data. Altre sessioni di prove pratiche saranno organizzate successivamente per coloro i quali concluderanno la prima parte del corso dopo il 27 settembre.

Per quanto riguarda le modalità di svolgimento delle prove pratiche, si segnala che le associazioni provinciali coinvolte saranno contattate da un referente Federfarma per definire gli aspetti organizzativi. Il programma del corso è consultabile sul sito di Utifar. Ulteriori informazioni possono essere richieste all’indirizzo mail: utifar@utifar.it.

L’importanza del ruolo della farmacia

Vista l’importanza dell’iniziativa, volta a valorizzare ancora di più il ruolo della farmacia e dei farmacisti, quali soggetti impegnati in prima linea nella tutela della salute della popolazione, in modo particolare nell’attuale fase di emergenza sanitaria, Federfarma invita le organizzazioni territoriali a dare la massima diffusione all’iniziativa e a sollecitare i colleghi ad aderire al progetto formativo che sta comunque riscuotendo notevole interesse all’interno della categoria.