Entra in vigore il 24 settembre la legge sulla sicurezza dei professionisti sanitari e quindi anche dei farmacisti. La nuova normativa è stata infatti pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 9 settembre 2020.

La nuova legge sulla sicurezza dei professionisti sanitari interessa direttamente i farmacisti, spesso esposti al rischio di minaccia o violenza anche a causa dell’alto numero di rapine subite.

La legge, la n. 113 del 14 agosto 2020, contiene, secondo la specifica definizione legislativa, “disposizioni in materia di sicurezza per gli esercenti le professioni sanitarie e sociosanitarie nell’esercizio delle loro funzioni”. Si tratta di un provvedimento importante, scaturito dal confronto tra il Parlamento e tutte le organizzazioni rappresentative degli operatori sanitari, tra le quali Federfarma, che ha partecipato attivamente alle audizioni parlamentari sul tema.

Federfarma ha sottolineato in queste occasioni “la peculiarità delle farmacie italiane esposte al rischio di minaccia o violenza anche a causa dell’alto numero di rapine subite, come dimostrano i dati che annualmente la federazione nazionale riceve dal Ministero dell’Interno”.

La legge ha dunque definito una serie di misure per garantire maggior sicurezza nei confronti di soggetti a contatto con il pubblico, in situazioni particolarmente sensibili e quindi più esposti al rischio di violenza o minaccia da parte degli utenti.

In particolare, il testo prevede un inasprimento di pene per chi commette reati con violenza o minaccia nei confronti degli esercenti le professioni sanitarie e personale ausiliario e un nuovo reato di lesioni gravi o gravissime a danno dei medesimi soggetti.

Inoltre, il reato di percosse e lesioni personali in danno degli esercenti le professioni sanitarie e sociosanitarie sarà perseguibile d’ufficio.

È anche prevista l’istituzione di un osservatorio sulla sicurezza con compiti di monitoraggio e promozione di iniziative, al quale potranno partecipare anche le organizzazioni più rappresentative delle categorie interessate.

Federfarma ha dedicato un articolato commento alle norme della nuova legge sulla sicurezza dei professionisti sanitari con la circolare 494 del 15 settembre, che si può consultare sul sito della Federazione, nell’area riservata.