Circolare di Assinde in arrivo in farmacia. L’Assinde sta infatti inviando alle farmacie e ai distributori intermedi il proprio consueto documento sul conferimento dei resi relativi alla prima tranche dell’anno 2020, che riguarda i prodotti che abbiano maturato le condizioni di reso nel periodo 1° gennaio 2020 – 30 giugno 2020.

È in arrivo nelle farmacie la circolare Assinde riguardante il conferimento dei resi relativi alla prima tranche dell’anno 2020, che riguarda i prodotti che abbiano maturato le condizioni di reso nel periodo 1° gennaio 2020 – 30 giugno 2020.

Lo segnala la Circolare Federfarma 510 del 24 settembre 2020, che illustra nei dettagli i contenuti del documento di Assinde e che è consultabile nell’area riservata del sito di Federfarma. Come di consueto, la Federazione dei titolari raccomanda ai farmacisti di dedicare una attenta lettura alla Circolare di Assinde al fine di evitare errori in fase di invio.

Nel sommario della propria circolare Federfarma sintetizza alcuni dei punti principali della circolare Assinde sulla prima tranche del 2020.

In particolare, Federfarma evidenzia che “Assinde ricorda che tutti i bollini apposti sulle confezioni dei medicinali conferiti per lo smaltimento devono essere annullati dalla farmacia con una “X” apposta con pennarello indelebile di colore rosso, anche per evitare un addebito a carico delle farmacie pari a euro 0,30 + Iva per ogni confezione che risulti priva di tale annullamento e per la quale Assinde debba procedere all’annullamento”.

Federfarma segnala inoltre “la novità, a partire da questa tranche, riguardante la richiesta di indennizzo dei prodotti danneggiati, che potrà essere effettuata esclusivamente sul sito durante la compilazione della domanda di indennizzo”.

La circolare di Federfarma ricorda poi “la nuova struttura del servizio ResoFacile, che non prevede più un pagamento a forfait, ma in base ai singoli servizi scelti,consentendo ulteriori riduzioni di costi. Il servizio ResoFacile permette di gestire con semplicità le varie tipologie di rifiuti speciali che si producono in farmacia”.

Infine, “attraverso il sito www.assinde.it, oltre alla possibilità di compilare on line la domanda di indennizzo è possibile scaricare tutti i documenti e i moduli necessari alla farmacia, compresa la possibilità di aderire al nuovo servizio ResoFacile”.