Ancora lutti in farmacia a causa della pandemia Covid-19: se ne sono andati in questi giorni Paolo Doglia, Cesare Quey e Lauro Cervi. Con la loro scomparsa il numero dei colleghi vittime del Coronavirus sale a 23.

Ancora lutti in farmacia per Covid-19: ci lasciano Paolo Doglia, Cesare Quey e Lauro Cervi. I colleghi vittime del Coronavirus sono ora 23.

Fofi e Federfarma hanno emanato comunicati congiunti (pubblicati anche sul sito di Federfarma) per esprimere il loro cordoglio per la morte dei tre colleghi e la loro vicinanza ai familiari.

Paolo Doglia, 64 anni, era titolare di farmacia a Torino, ed era stato consigliere della Federfarma provinciale

Cesare Quey, 81 anni, lavorava nella sua farmacia di Verrès, era presidente dell’Associazione dei titolari della Valle D’Aosta, ed era stato presidente nazionale del Sunifar

Lauro Cervi, 67 anni, era titolare di farmacia a Villa di Chiavenna

Fofi e Federfarma ricordano che i colleghi “sono stati colpiti dalla malattia mentre esercitavano la professione al servizio delle loro comunità, per le quali hanno costituito un riferimento prezioso”. E sottolineano che questi lutti rappresentano “anche un monito a non abbassare la guardia nei confronti della pandemia che, purtroppo, non è certo stata sconfitta”.

Altri farmacisti scomparsi recentemente a causa della pandemia sono stati ricordati qui, qui e qui.