Eletto il nuovo consiglio direttivo di FederSalus: Germano Scarpa (Biofarma Group) è il nuovo presidente dell’Associazione che rappresenta la filiera del mercato degli integratori alimentari.

FederSalus ha eletto il suo nuovo consiglio direttivo: il presidente Germano Scarpa è al suo terzo mandato alla guida dell’Associazione delle aziende che operano nel settore degli integratori alimentari.

Il presidente di FederSalus Germano Scarpa, eletto dal consiglio direttivo, in questo suo terzo mandato alla guida dell’Associazione (l’ultimo risale a 9 anni fa) sarà affiancato dai vicepresidenti Cinzia Pranzoni (Equilibra) e Davide Mazza (S.i.i.t.). Alessandro Sertorio (Farmaceutici Procemsa) ricoprirà il ruolo di tesoriere.

Questi gli altri consiglieri dell’Associazione: Francesco Nicotra (Epo), Andrea Zanardi (Meda Pharma), Carlo Terruzzi (Giellepi), Antonino Santoro (Difass), Lorenzo Secondini (Uriach), Antonio Seneci (Truffini & Reggè), Roberto Minasi (Dialfarm) e Vincenzo Maglione (Farmaceutici Damor).

Nel programma del nuovo direttivo: promuovere la cultura della prevenzione primaria e valorizzare il ruolo cruciale degli integratori alimentari per la salute delle persone.

Sono fiero di poter rappresentare nuovamente FederSalus -ha dichiarato Germano Scarpa appena eletto- che trovo cresciuta in termini di numero di associati, nella quantità e qualità delle attività svolte, ma soprattutto nella consapevolezza di quello che è il suo ruolo nel mondo della salute”.

Alla base del programma del nuovo Consiglio direttivo c’è la volontà di promuovere la cultura della prevenzione primaria, come elemento essenziale per la conservazione dello stato di salute delle persone, e di riconoscere agli integratori alimentari un ruolo cruciale nel suo mantenimento.

A tal fine, i punti chiave del mandato di Scarpa mirano a consolidare la rete di relazioni, portandola a intensificare l’interazione con le altre associazioni del settore, auspicando la realizzazione di una struttura di riferimento unica, sinergica e coesa, capace di collaborare con le associazioni europee e interagire con gli enti regolatori nazionali ed esteri.

Un board scientifico e nuovi servizi per gli associati

In particolare, il programma del nuovo Consiglio direttivo prevede l’istituzione di un board scientifico e l’aumento dei servizi a favore degli associati, tra cui l’erogazione di una formazione scientifica e tecnico-regolatoria permanente.

Nel programma trova spazio anche la conclusione del processo di validazione delle Gmp (buone pratiche di fabbricazione) avviato e sostenuto dallo stesso Scarpa nel suo primo mandato. “In passato ho creduto molto in questo processo -ha precisato il neoeletto presidente – e oggi sono felice di guidare l’associazione per portarlo a compimento, permettendo alla filiera produttiva del nostro settore di incrementare notevolmente i livelli di qualità”.