L’app Cvm di Promofarma per la trasmissione all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi ai distributori automatici (vending machine) è a disposizione anche per il 2021. Dal 19 gennaio 2021 è infatti possibile sottoscrivere o rinnovare il contratto, come ricorda la circolare di Federfarma-Promofarma 29/2021, disponibile, come sempre, sul sito internet della Federazione, nell’area riservata.

Dal 19 gennaio si può sottoscrivere o rinnovare il contratto per l’anno 2021 dell’app Cvm prodotta da Promofarma per la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati dei corrispettivi realizzati tramite distributori automatici.

La circolare 29 del 18 gennaio rammenta inoltre ai farmacisti che il servizio sottoscritto per l’anno 2020 termina il 9 febbraio 2021 e che, quindi, per inviare i corrispettivi successivamente a tale data, sarà necessario preventivamente rinnovare il contratto.

L’applicazione può essere utilizzata con smartphone e tablet, sia con sistema operativo Android (versione minima 4.4 Kitkat) sia iOs Apple (Versione minima 11.1). Il servizio consente a ciascuna farmacia di configurare fino a 5 distributori automatici che dovranno essere preventivamente censiti presso l’Agenzia delle Entrate.

Promofarma informa che il costo del servizio per l’anno 2021 è di euro 40,00 + Iva per farmacia, e ha validità fino al 31 dicembre 2021: pertanto, se lo stesso soggetto giuridico possiede più farmacie, dovrà sottoscrivere un canone per ciascuna farmacia e utilizzare un dispositivo (smartphone o tablet) diverso per ogni farmacia.

Per avvalersi del servizio di Promofarma per l’anno 2021, sia per coloro che già usufruivano del servizio nel 2020 sia per i nuovi clienti, è necessario sottoscrivere il contratto accedendo alla parte riservata del sito di Federfarma.

Sul sito di Federfarma il Manuale per il contratto e la Guida all’utilizzo

Su www.federfarma.it, allegato alla circolare 29, nell’area dedicata, è disponibile il “Manuale per la sottoscrizione del contratto”. Inoltre, è scaricabile dal sito la “Guida all’utilizzo dell’App CVM”.