Per l’invio telematico dei dati delle spese sanitarie del 2020 al Sistema Ts, per l’inserimento nella dichiarazione dei redditi precompilata, la scadenza slitta dall’1 all’8 febbraio 2021. Federfarma aveva segnalato i disservizi tecnici del sistema di accoglienza dei dati, che avevano causato nei giorni scorsi un blocco del servizio di invio.

In seguito all’intervento di Federfarma, l’Agenzia delle Entrate, tenuto conto dei disservizi tecnici dei giorni scorsi, ha differito all’8 febbraio 2021 il termine per la trasmissione telematica dei dati delle spese sanitarie 2020 al Sistema Ts per la dichiarazione dei redditi precompilata.

Come illustra la circolare di Federfarma 53/2021(disponibile sul sito), l’Agenzia delle Entrate, con provvedimento concordato con il Ministero dell’Economia e delle finanze, ha disposto “lo slittamento dal 1° all’8 febbraio 2021 del termine ultimo per l’invio al Sistema Ts da parte dei soggetti tenuti a tale adempimento -tra i quali le farmacie- dei dati delle spese sanitarie relative all’anno 2020 per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata”.

Federfarma aveva tempestivamente inviato una nota all’Agenzia delle Entrate, alla Ragioneria Generale dello Stato, alla Sogei, per segnalare i problemi tecnici del portale del Sistema Tessera sanitaria e la possibilità di ritardi nell’invio dei dati da parte delle farmacie e delle strutture da esse delegate per “motivi di carattere tecnico, assolutamente estranei e non riconducibili in alcun modo alla volontà delle farmacie”. Pertanto, nella nota si chiedeva di non considerare sanzionabile il mancato o tardivo invio dei dati delle spese sanitarie per disguidi di natura tecnica, assolutamente non imputabili alle farmacie o alle strutture da loro delegate (si veda sul sito la circolare 45/2021).

La circolare 53 precisa inoltre che, con proprio comunicato stampa, l’Agenzia delle Entrate ha informato che “sono conseguentemente slittati, dal 9 al 16 marzo 2021, anche i termini per l’utilizzo dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate e per l’esercizio dell’opposizione a tale utilizzo da parte dei cittadini, trasmettendo il modello direttamente all’Agenzia delle Entrate fino all’8 febbraio 2021 oppure accedendo, dal 16 febbraio 2021 al 15 marzo 2021, direttamente all’area autenticata del sito web del Sistema Ts”.