È partita ieri 1° febbraio la “Lotteria degli scontrini”, promossa dal Governo “per incentivare l’uso di carte di credito, carte di debito, bancomat, carte prepagate, carte e app connesse a circuiti di pagamento privativi e a spendibilità limitata al fine di modernizzare il Paese e favorire lo sviluppo di un sistema più digitale, veloce, semplice e trasparente”. Così si legge sul portale dedicato interamente al tema e alla modalità di funzionamento dell’iniziativa.

Definite le regole della lotteria degli scontrini, partita il 1° febbraio, che riguarda anche i pagamenti elettronici fatti in farmacia.

La regolamentazione della lotteria degli scontrini -che riguarda anche le farmacie- è stata definita e completata dalla recente Determinazione del direttore dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, di concerto con il direttore dell’Agenzia delle Entrate, del 29 gennaio 2021, alla quale Federfarma ha dedicato la propria Circolare 62/2021 (disponibile sul sito della Federazione, insieme con un utile vademecum operativo messo a punto dall’Agenzia delle Entrate).

Il provvedimento che disciplina la lotteria degli scontrini precisa alcuni punti importanti, riassunti nella circolare di Federfarma, che qui segnaliamo.

Chi non può partecipare

• Non possono partecipare alla lotteria gli acquisti in contanti, gli acquisti on line, quelli per i quali si emette fattura e quelli per i quali il cliente fornisce all’esercente il proprio codice fiscale o tessera sanitaria per ottenere una detrazione o una deduzione fiscale.

• Non può partecipare chi paga con ticket restaurant e non sono ammessi alla lotteria pagamenti “misti”, ossia parte in contanti e parte in modalità cashless.

Estrazioni e segnalazioni

• La prima estrazione mensile della lotteria degli scontrini avverrà giovedì 11 marzo 2021; durante il primo periodo sono previste estrazioni mensili, mentre, da giugno, le estrazioni diventeranno settimanali.

• La segnalazione da parte dei consumatori di eventuali rifiuti da parte di esercenti e commercianti ad acquisire il codice lotteria potrà essere effettuata soltanto dal 1° marzo 2021.

Istruzioni per gli esercenti

• È consentito adeguarsi al nuovo tracciato (la versione xml 7.0) e, quindi, aggiornare i registratori telematici alla trasmissione dei corrispettivi, entro il 1° aprile 2021.

• Esercenti e commercianti dovranno verificare, contattando il tecnico di riferimento, che il registratore telematico sia adeguato ad acquisire il codice lotteria e a trasmettere i relativi dati.

• Gli esercenti dovranno verificare che sul registratore telematico sia presente e attivo il tasto in grado di specificare che il pagamento è avvenuto con modalità tracciabile e, laddove esso non sia presente, sarà necessario configurare la tastiera, tenuto conto che i terminali sono omologati per consentire anche questa funzione.

• Gli esercenti possono segnalare agli utenti, con una vetrofania, che presso il loro esercizio si può partecipare alla lotteria degli scontrini: ad avviso dell’amministrazione finanziaria, non si tratterebbe, in ogni caso, di concorrenza sleale, ma solo volontà di manifestare ai propri clienti il fatto che il sistema di quell’esercizio commerciale si è adeguato alle specifiche tecnologiche richieste dalla nuova lotteria.