Credifarma ha rinnovato anche per quest’anno l’offerta FarmaPOS, in partnership con Nexi, per i pagamenti digitali. L’iniziativa, lanciata lo scorso maggio -dice il comunicato della finanziaria specializzata nel credito alle farmacie del Gruppo Banca Ifis e partecipata da Federfarma- ha avuto successo tra i farmacisti, registrando una crescita del 55% nella richiesta di Pos da parte dei clienti di Credifarma.

Credifarma ha rinnovato anche per il 2021 l’offerta FarmaPos: per la società finanziaria, un ulteriore passo sulla strada della digitalizzazione dei pagamenti e dell’evoluzione della sanità digitale.

L’offerta -ricorda Credifarma- “prevede un canone scontato sui terminali di ultima generazione SmartPOS e il rimborso delle commissioni per tutti i pagamenti digitali inferiori ai 10 euro sino al 31 dicembre 2021 sui circuiti Visa, Mastercard e Pagobancomat, oltre a una linea di credito dedicata con un utilizzo indipendente dalle transazioni canalizzate”.

Con FarmaPOS -spiega Credifarma- “tutti i farmacisti in possesso di SmartPOS Nexi, e grazie al servizio Pay By Link di Nexi, potranno accettare pagamenti in store e a distanza e favorire l’abitudine all’utilizzo dei pagamenti digitali anche per tutte le piccole transazioni quotidiane”.