Numero verde 1522 anti-violenza e stalking: da domani 6 marzo è obbligatorio esporre il cartello che informa il pubblico del recapito telefonico a cui possono rivolgersi le vittime per ricevere aiuto e sostegno.

Da domani 6 marzo scatta l’obbligo di esposizione del cartello che informa i cittadini sul numero verde 1522 a cui si possono rivolgere le vittime di violenza e stalking. Federfarma esorta tutti i farmacisti a esporlo in farmacia.

In particolare, come ricorda la Circolare 129/2021 di Federfarma (come sempre, disponibile sul sito), la Legge di Bilancio 2020 ha introdotto l’obbligo di esposizione di un cartello recante il numero verde di pubblica utilità 1522, per il sostegno alle vittime di violenza e di stalking, nei locali delle amministrazioni pubbliche dove si erogano servizi diretti all’utenza, negli esercizi pubblici, nelle unità sanitarie locali e nelle farmacie.

Non sono previste sanzioni in caso di violazione dell’obbligo di esposizione, che scatta dal 6 marzo, ma, data l’importanza e l’utilità sociale dell’iniziativa, Federfarma invita tutti i colleghi a esporre in modo ben visibile il cartello con il numero verde 1522.

Il cartello da scaricare ed esporre

Il modello del cartello (le cui caratteristiche sono disciplinate dal Dpcm del 30 ottobre 2020) è scaricabile dai siti internet del Governo, del Dipartimento Pari opportunità, del Ministero dell’Interno e del Ministero dell’Economia e delle finanze. Dal sito del Dipartimento Pari opportunità è possibile scaricare il cartello, eventualmente anche in altre lingue. Si può reperirlo qui.

Il cartello è anche allegato alla Circolare 129/2021. Federfarma ricorda inoltre che, “nel mese di aprile 2020, Federfarma, insieme a Fofi e Assofarm, ha siglato un protocollo di collaborazione proprio con il Dipartimento Pari opportunità per supportare le donne oggetto di violenza domestica e di stalking e invitarle a rivolgersi al numero verde 1522”. Al n. 7/2020 di Farma 7 era stato infatti allegato un cartello da esporre in farmacia, sostanzialmente analogo a quello indicato dal Dpcm.