Federfarma Servizi ha manifestato il suo apprezzamento per la decisione del Governo di coinvolgere la farmacia nell’attuazione del piano vaccinale contro il Covid-19 con l’approvazione del Decreto Sostegni (ne abbiamo parlato nei particolari qui, insieme con il tema della nuova remunerazione delle farmacie prevista dal Dl).

Mirone (Federfarma Servizi): “Il Governo ha evidenziato grande sensibilità verso l’esigenza di procedere velocemente nella vaccinazione e sicuramente avere 19.000 presidi a disposizione per farlo rappresenta una risorsa preziosa per il sistema sanitario del nostro Paese”.

Sulla scelta fatta dal Governo sulle vaccinazioni in farmacia, il presidente di Federfarma Servizi Antonello Mirone ha dichiarato: “È un importante riconoscimento della professionalità del farmacista, che in questo lungo e faticoso anno pandemico ha dimostrato il valore socio-sanitario della sua presenza sul territorio. Il Governo ha evidenziato grande sensibilità verso l’esigenza di procedere velocemente nella vaccinazione e sicuramente avere 19.000 presidi a disposizione per farlo rappresenta una risorsa preziosa per il sistema sanitario del nostro Paese”.

Le aziende di distribuzione di proprietà dei farmacisti sono pronte a sostenere le farmacie nel nuovo importante compito, distribuendo i vaccini su tutto il territorio nazionale.

Federfarma Servizi (l’Associazione nazionale delle società di servizi per le farmacie) afferma la propria disponibilità a sostenere le farmacie in questo nuovo importante impegno: infatti, come si legge nel comunicato del 23 marzo, “le aziende di distribuzione di proprietà dei farmacisti sono pronte a supportare le farmacie in questa grande opportunità di prossimità per la popolazione e Federfarma Servizi conferma nuovamente la loro disponibilità a distribuire i vaccini su tutto il territorio nazionale”.

In particolare, aggiunge il presidente di Federfarma Servizi Antonello Mirone, “le nostre aziende stanno già dimostrando in alcune Regioni quanto sia fondamentale il nostro comparto nell’assicurare la corretta distribuzione dei vaccini. Siamo pronti a dare ancora una volta il nostro contributo alla tutela della salute pubblica, collaborando attivamente a soddisfare le aspettative del Governo e le speranze della popolazione”.