Da oggi 8 aprile non si possono vendere prodotti con derivati dell’idrossiantracene: come ricorda la Circolare di Federfarma 197/2021 (disponibile sul sito): è stato infatti pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità europea del 19 marzo 2021 il Regolamento Ue 2021/468 della Commissione del 18 marzo 2021, che riguarda le specie botaniche contenenti derivati dell’idrossiantracene.

Da oggi 8 aprile 2021 è vietato vendere prodotti che contengono sostanze con derivati dell’idrossiantracene a causa di gravi effetti dannosi per la salute associati al loro uso.

Federfarma spiega che “a seguito di pareri dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare sono emersi gravi effetti nocivi per la salute associati all’impiego negli alimenti di aloe-emodina, emodina, dantrone ed estratti di aloe contenenti derivati dell’idrossiantracene e non è stato possibile stabilire una dose giornaliera di derivati dell’idrossiantracene che non desti preoccupazioni per la salute umana; conseguentemente, l’Autorità ha ritenuto che tali sostanze dovrebbero essere vietate”.

L’elenco dei prodotti sul sito di Federfarma

Per facilitare l’individuazione dei prodotti in esame, Federfarma ha messo a disposizione dei farmacisti sul proprio sito, allegato alla circolare 197/2021, un elenco redatto sulla base delle comunicazioni che le aziende produttrici di tali prodotti hanno inviato alla Banca Dati Federfarma.

La circolare evidenzia, inoltre, che il Regolamento Ue ha inserito nell’Allegato III – Parte C, del Reg. 1925/2006 che si riferisce alle sostanze per le quali vi è la possibilità di effetti nocivi per la salute, ma l’incertezza scientifica persiste, le seguenti sostanze e relative preparazioni che saranno, pertanto, sottoposte a sorveglianza da parte della Comunità:

  • Preparazioni a base della radice o del rizoma di Rheum palmatum L., Rheum officinale Baillon e loro ibridi contenenti derivati dell’idrossiantracene
  • Preparazioni a base di foglie o frutti di Cassia senna L. contenenti derivati dell’idrossiantracene
  • Preparazioni a base di corteccia di Rhamnus frangula L. o Rhamnus purshiana DC. contenenti derivati dell’idrossiantracene