La salute in viaggio e in vacanza torna finalmente d’attualità. Infatti, gli italiani vedono ora a portata di mano la possibilità di riprendere viaggi e vacanze, dopo i mesi cupi dell’emergenza Covid, del lockdown e delle restrizioni e limitazioni agli spostamenti. Si stima che l’80% dei cittadini abbia sofferto per la impossibilità di viaggiare e che circa il 48% abbia grande desiderio di ricominciare a farlo. Un’indagine di AstraRicerche per Enterolactis-Sofar fotografa proprio l’atteggiamento degli italiani verso la difesa della propria salute in viaggio e in vacanza.

Un’indagine di AstraRicerche per Enterolactis-Sofar ha fotografato le abitudini degli italiani in tema di salute in viaggio e in vacanza: temono molto i problemi intestinali, ma spesso non mettono in valigia i prodotti per contrastarli. Invece, portano sempre con sé solari e antipiretici.

Se davvero stavolta “andrà tutto bene” e le buone notizie delle ultime settimane su aumento delle vaccinazioni e calo di contagi, ricoveri e decessi continueranno ad avere conferme, saranno in tanti, in vista dell’estate, a rimettersi a preparare le valigie e anche a preoccuparsi di quali prodotti sanitari portare con sé in viaggio per prevenire o contrastare eventuali problemi di salute legati alla vita in vacanza.

L’inchiesta di AstraRicerche per Enterolactis-Sofar ha sondato un campione di italiani per verificare quali sono i disturbi più temuti in periodo di vacanza, quali sono i prodotti per la salute che chi parte vuole avere in valigia, ma anche quali sono i rimedi utili che invece spesso vengono dimenticati.

Sono dati che possono certamente interessare il farmacista, che diventa necessariamente un punto di riferimento per chi voglia stare bene in viaggio e in vacanza.

L’indagine fa risaltare innanzitutto una certa contraddizione generale nel campione preso in esame: infatti, se i disturbi più temuti sono quelli intestinali (diarrea, stipsi, gonfiore, indicati dal 31% degli interpellati), i prodotti che la maggioranza si porta in valigia non sono i rimedi contro questi problemi, ma i solari (contro scottature o eritemi, temuti dal 25.3%) e gli antipiretici (contro la febbre, che preoccupa il 17% degli intervistati).

Infatti, nella graduatoria dei prodotti da mettere in valigia spiccano i solari (per il 57,3% in media, ma tra le donne si sale al 68% e tra gli uomini si scende al 47%). Seguono antipiretici e antidolorifici (54,6%), rimedi contro eritemi e punture di insetti (45,8%), cerotti e disinfettanti (45%).

I prodotti per i disturbi gastrici sono invece più distanziati: li porta con sé soltanto il 31%; seguono prodotti per infezioni gastro-intestinali con il 26.9%, antidiarroici con il 22.5% e probiotici con il 12,7%. Vitamine e sali minerali sono indicati dal 23%.

I disturbi più temuti dagli italiani

salute in viaggio e in vacanza

I prodotti sanitari che si portano in valigia i viaggiatori

Nella valigia degli italiani