Sui test antigenici rapidi in farmacia, il Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo ha fornito alcuni chiarimenti in una propria nota del 30 settembre, in particolare a proposito della remunerazione delle farmacie. Lo segnala Federfarma con la propria Circolare 540/2021, disponibile nell’area riservata del proprio sito.

Una nota del Commissario straordinario Figliuolo conferma e chiarisce alcuni aspetti relativi ai test antigenici rapidi in farmacia, in particolare per quanto riguarda la remunerazione delle farmacie.

Ecco i punti salienti evidenziati dalla nota del Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19.

  • L’obbligo per tutte le farmacie che effettuano i test antigenici rapidi per la rilevazione di antigene Sars-CoV-2 di adottare modalità e prezzi previsti dal Protocollo d’intesa del 5 agosto 2021.
  • L’esecuzione gratuita dei test per i soggetti che non possono ricevere o completare la vaccinazione, sulla base di idonea certificazione medica, rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute; in tale contesto sarà riconosciuta una quota di contribuzione a favore delle farmacie di 15 euro per ogni test eseguito a favore degli aventi diritto.
  • Le farmacie, dopo aver verificato la certificazione medica attestante l’impossibilità di ricevere o completare la vaccinazione, devono conservare copia della stessa in atti.
  • Resta fermo l’obbligo informativo inerente alla trasmissione dei dati dei tamponi effettuati al Sistema Tessera sanitaria.

Per quanto riguarda la remunerazione delle farmacie, il Commissario straordinario ha stabilito che le amministrazioni territoriali/aziende sanitarie locali provvederanno alla liquidazione della spesa entro il:

  • 31 dicembre 2021, in relazione ai test somministrati fino al 30 settembre 2021 incluso
  • 31 marzo 2022, per i test somministrati fino al 31 dicembre 2021 incluso

Il Commissario ha inoltre fornito una tabella riepilogativa in merito a prezzi e remunerazioni. Eccola.

test antigenici rapidi

Per approfondimenti, si rimanda al testo completo della Circolare di Federfarma 540/2021 sul sito della Federazione, sul quale è consultabile anche il testo integrale della nota del Commissario straordinario qui riassunta.