Il rinnovo del Ccnl dei dipendenti di farmacia privata fa un decisivo passo avanti con l’approvazione dell’Ipotesi di Accordo da parte della Assemblea nazionale di Federfarma convocata il 7 ottobre. Ora si tratta di passare alla stesura integrale del contratto, d’intesa con le organizzazioni sindacali. Federfarma lo ha reso noto con la Circolare 553 del 12 ottobre 2021, disponibile nell’area riservata del sito. (Dell’Ipotesi di Accordo, firmata il 7 settembre 2021, abbiamo parlato sul nostro sito qui).

L’Assemblea nazionale di Federfarma ha approvato definitivamente l’Ipotesi di Accordo di rinnovo del Ccnl dipendenti da farmacia privata, siglata il 7 settembre scorso con le organizzazioni dei lavoratori.

L’approvazione è avvenuta all’unanimità e si sono registrati soddisfazione e apprezzamento da parte dei delegati “per un accordo ritenuto, anche alla luce della perdurante fase emergenziale, il migliore esito di una pur complessa trattativa, e il presupposto necessario per consentire alla farmacia italiana di perseguire al meglio i progetti di sviluppo, consolidando il proprio ruolo di protagonista nell’ambito del Servizio sanitario nazionale”.

Federfarma mette inoltre a disposizione, allegate alla Circolare 553, le nuove tabelle retributive per le farmacie urbane e per le farmacie rurali sussidiate.

L’incontro di Federfarma con le organizzazioni sindacali per la stesura definitiva del Contratto collettivo nazionale di lavoro -che modificherà il Ccnl dei dipendenti di farmacia privata del 29 maggio 2009 secondo i contenuti dell’Accordo del 7 settembre- è previsto nei prossimi giorni.

Federfarma provvederà poi a fornire ulteriori dettagliati commenti sulle nuove disposizioni contrattuali.