Fondazione Enpaf ha approvato il bilancio di previsione per il 2022, con decisione unanime del Consiglio nazionale della Fondazione.

Il Consiglio nazionale della Fondazione Enpaf ha approvato all’unanimità il bilancio di previsione per l’anno 2022. Previsto un utile di esercizio di oltre 128 milioni di euro.

Il documento approvato nella seduta del 25 novembre indica, per il 2022, un utile di esercizio di oltre 128 milioni di euro, con entrate contributive stimate per un ammontare complessivo di circa 273 milioni di euro. Il saldo previdenziale, dato dalla differenza tra entrate contributive e uscite per prestazioni previdenziali, è pari a 101,8 milioni di euro.

Secondo l’Enpaf, “i dati previsionali confermano le prospettive di rafforzamento della gestione previdenziale, confermate anche nel nuovo bilancio tecnico attuariale al 31 dicembre 2020, anch’esso approvato dal Consiglio Nazionale. In particolare, il nuovo bilancio tecnico conferma la presenza dei saldi previdenziali positivi della gestione fino al 2070”.

Commenta così il presidente dell’ente previdenziale dei farmacisti Emilio Croce (nella foto): “Pur nella complessità del momento storico che stiamo vivendo abbiamo la conferma che, dalla crisi pandemica, il nostro ruolo si è consolidato, avendo dimostrato concretamente il nostro impegno, soprattutto nei momenti più difficili”.

“Il nostro ente -conclude Croce- dovrà essere all’altezza degli sforzi di cambiamento della professione, anche attraverso l’implementazione delle risorse dedicate al welfare attivo che, per il prossimo anno, ammontano a oltre 11 milioni di euro”.

Durante i lavori del Consiglio Nazionale è stato, inoltre, presentato il nuovo sito internet dell’Enpaf, oggetto di un completo restyling per “garantire in maniera semplice e immediata l’accesso alle informazioni per gli iscritti”.

Altre notizie sull’Enpaf sul nostro sito: qui e qui.