I dati del primo semestre 2021 confermano che gli integratori alimentari sono in continua crescita in Italia e che la farmacia rimane di gran lunga il principale canale di vendita e distribuzione di questi prodotti sempre più richiesti. Lo attesta la recentissima analisi congiunta condotta da Integratori Italia – Unione Italiana Food e Avedisco, Associazione vendite dirette servizio consumatori.

L’analisi di Integratori Italia e Avedisco sul primo semestre 2021 vede il settore degli integratori alimentari in continua crescita e la farmacia sempre nettamente il principale canale di distribuzione.

L’indagine si basa su dati di New Line Ricerche di mercato e Iri relativi ai canali tradizionali (farmacia, parafarmacia, grande distribuzione organizzata) e al commercio on line. Secondo il presidente di Integratori Italia, i risultati confermano che “sempre più persone scelgono di supportare la propria salute e benessere attraverso questi prodotti” e che “la farmacia rimane sempre protagonista, come dimostra il fatturato di questo canale di ben oltre un miliardo e mezzo di euro”. Inoltre, “nonostante la pandemia abbia portato le persone ad approcciarsi sempre di più a piattaforme digitali come gli e-commerce, il farmacista rimane per il consumatore la figura di riferimento a guidare l’acquisto di questi prodotti”.

I principali risultati dell’indagine

  • Rispetto al primo semestre del 2020, il fatturato del settore è cresciuto del 7,4%, arrivando a superare i due miliardi di euro.
  • Tutti i canali distributivi -a eccezione della parafarmacia, che subisce una leggera flessione in termini di quantità- registrano un aumento nei volumi di vendita.
  • Il primo semestre 2021 si chiude con segno positivo (+5,3%), registrando la vendita di oltre 137 milioni di prodotti.
  • La farmacia, canale principale, da sola rappresenta il 76,3% del valore complessivo del fatturato italiano (circa 1,5 miliardi)
  • La parafarmacia segue a distanza con un valore di 170,3 milioni di euro (+1,4%, mentre i volumi di vendita calano del 2,4%)
  • Il canale online (relativo soltanto all’e-commerce di farmacie e parafarmacie, non comprensivo di vendite su altre piattaforme come Amazon) raggiunge un fatturato di oltre 162,2 milioni di euro, grazie a un importante aumento sia nei valori (+49,4%) sia nelle unità vendute (+43%)
  • La Gdo è in questo campo il canale meno sviluppato, ma segna anch’esso una buona crescita: +12,7%.
  • Secondo i dati di Avedisco sulla vendita diretta a domicilio di integratori alimentari, relativi al primo semestre del 2021, il settore conferma la tendenza espansiva, arrivando a un fatturato di 210,9 milioni di euro, con un +20% in valori e +37% in volumi rispetto allo stesso periodo del 2020.

I prodotti più venduti

  • Per volumi di vendita, probiotici, vitamine e sali minerali si confermano tra le classi di integratori più vendute dal canale farmacia, parafarmacia e online.
  • In farmacia e parafarmacia, i sali minerali registrano il maggior tasso di crescita nel numero di prodotti venduti, con un incremento rispettivamente del 16,1% e del 9,4%, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
  • Gli e-commerce di farmacie e parafarmacie hanno registrato forti aumenti nella vendita di integratori per combattere l’insonnia e aiutare il benessere mentale (+59,2%).
  • Secondo i dati di Avedisco, invece, tra le categorie di integratori più vendute troviamo: gli integratori di Omega-3, le vitamine, le bevande all’aloe e i multivitaminici.

Un articolo correlato potete leggerlo sul nostro sito qui.