“FarmacistaGreen” è un progetto di Fofi e Boehringer Ingelheim che intende premiare le iniziative di sostenibilità dei farmacisti italiani. L’iniziativa è appena partita: fino al 18 febbraio 2022, i farmacisti di tutta Italia potranno candidare le proprie iniziative legate alla sostenibilità. I tre finalisti selezionati dalla giuria saranno premiati entro l’estate 2022.

Fofi e Boehringer Ingelheim lanciano “FarmacistaGreen”, un premio per valorizzare le iniziative dei farmacisti italiani a favore della sostenibilità. Per candidarsi c’è tempo sino al 18 febbraio 2022.

“FarmacistaGreen” vuole quindi premiare “le migliori iniziative di sostenibilità ambientale legate alla salute, realizzate dai farmacisti italiani”. Sino al 18 febbraio i farmacisti interessati potranno inviare i propri progetti alla segreteria organizzativa, candicandosi sul sito dedicato.

Il regolamento del premio prevede che i progetti dovranno essere ancora in corso, oppure avviati entro il 31 dicembre 2021 e dovranno “rappresentare dei modelli virtuosi di gestione “green” o di promozione della cultura della salute e della sostenibilità”. L’intento degli organizzatori è di realizzare “una raccolta di best practice replicabili su tutto il territorio nazionale, con un impatto misurabile e significativo in termini di sostenibilità circolare”.

La giuria di esperti sceglierà tre finalisti, che saranno premiati in una cerimonia pubblica entro l’estate del prossimo anno.

La giuria del premio (che ha ricevuto anche l’apprezzamento del sottosegretario alla Salute Andrea Costa) è guidata dal presidente della Fofi Andrea Mandelli ed è composta da rappresentanti di Fofi e Fenagifar, oltre che da esponenti del mondo giornalistico e dell’impegno sociale: Francesco Avitto, direttore di Quotidiano Sanità; Carolina Carosio; presidente di Fenagifar; Alma Maria Grandin, caposervizio Tg1 – Rai; Margherita Lopes, caposervizio di Fortune Health; Maria Rita Montebelli, responsabile della comunicazione scientifica presso Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs; Roberto Pennacchio, comitato centrale Fofi; Gianfranco Picciau, comitato centrale Fofi; Luigi Ripamonti, responsabile di Corriere Salute.

Un articolo correlato lo potete leggere sul nostro sito qui.