L’e-commerce farmaceutico sta crescendo vistosamente, grazie anche al forte impulso ricevuto dalle richieste in ascesa di mascherine Ffp2 e test rapidi da fare a casa. Ma crescono sensibilmente anche gli acquisti on line di diverse categorie di farmaci da banco. Lo attesta una recente indagine di Idealo, portale internazionale dedicato alla comparazione dei prezzi.

Secondo una ricerca di Idealo, è in costante aumento l’e-commerce farmaceutico, sospinto nelle ultime settimane dagli strumenti anti-Covid come le mascherine Ffp2 e i tamponi domestici. Ma crescono anche gli acquisti on line di diverse categorie di Otc.

I dati raccolti da Idealo sottolineano che nel 2021 le ricerche on line su farmaci da banco sono aumentate del 64% e le intenzioni di acquisto sono cresciute del 98%.

Sono soprattutto le donne a cercare in rete i farmaci da banco (il 59%) e nel 2021 sono aumentate dell’80%. La percentuale di consumatori giovani (18-24 anni) è cresciuta addirittura del 222%.

Per test fai da te e Ffp2 si può parlare di un piccolo boom. Infatti, le ricerche on line su test rapidi per l’autodiagnosi di Covid-19 (in Italia da maggio), sono più che triplicate nel corso dello scorso anno. Il picco più alto si è registrato tra il 27 e il 30 dicembre 2021, in concomitanza con l’esplosione dei contagi a seguito della variante Omicron e le nuove disposizioni sui green pass.

Per le mascherine Ffp2, Idealo segnala che il picco più alto si è registrato il 3 gennaio, quando, in meno di una settimana, le ricerche on line sono aumentate del 228% rispetto al precedente picco, riscontrato il 29 dicembre 2021.

Che cosa acquistano di più on line gli italiani

Che cosa cercano gli italiani nell’e-commerce farmaceutico? Tra i prodotti più richiesti risultano i farmaci per combattere l’insonnia e lo stress e i rimedi per smettere di fumare, per i quali le ricerche on line sono, infatti, aumentate di oltre il 200% rispetto al 2020.

Percentuali di crescita significative le troviamo anche per antidolorifici (+139%) e medicinali contro tosse, raffreddore e influenza (+136%), acquistabili senza obbligo di ricetta medica.

Aumentano anche le ricerche on line di rimedi per il benessere fisico in generale, come i prodotti per la salute intima femminile (+200%), i farmaci antiallergici (+177%), i farmaci per occhi, orecchie e naso come le soluzioni nasali e i colliri (+150%) e i farmaci contro i problemi gastrointestinali (+58%).

Tra i dispositivi medico-sanitari, crescono i misuratori di glicemia (+200%), i disinfettanti (+102%), i prodotti per diabetici (+71%) e le calze elastiche (+51%).

Sono calati nettamente, invece, due articoli che avevano riscosso grande interesse nel 2020, con l’arrivo della pandemia, cioè i termometri e i saturimetri portatili:  sono diminuiti, rispettivamente, del 93% e dell’84%.

Articoli correlati li trovate sul nostro sito qui e qui.