Firma elettronica in farmacia: una novità proposta da Federfarma con Promofarma per la dematerializzazione e conservazione sostitutiva di documenti standard di consenso informato al trattamento dei dati. Con la Circolare 41/2022 Federfarma sottopone all’attenzione delle associazioni provinciali e dei titolari un nuovo programma di gestione informatizzata del consenso informato dei cittadini in occasione di vaccinazioni, tamponi o altri servizi.

Federfarma, tramite Promofarma, ha negoziato una proposta per la gestione informatizzata del consenso informato nelle vaccinazioni o nella somministrazione di tamponi o per altri servizi con la firma elettronica in farmacia.

Federfarma, tramite Promofarma, ha dunque negoziato, “con un operatore del settore di primaria importanza, una proposta per la gestione informatizzata dell’anamnesi e del consenso informato nelle vaccinazioni ovvero per l’acquisizione del consenso informato nella somministrazione di tamponi o altri servizi in farmacia”.

Pertanto, la Federazione invita le associazioni provinciali  a raccogliere e trasmettere a Promofarma entro l’11 febbraio 2022 le eventuali manifestazioni di interesse da parte delle farmacie nei confronti di questo progetto di firma elettronica in farmacia.

Nella Circolare 41/2022, disponibile sul sito di Federfarma nell’area riservata, sono illustrate tutte le caratteristiche della proposta: che cosa comprende il pacchetto, come si articola il processo operativo, il dettaglio dei costi per la farmacia.

Sui vari servizi offerti da Promofarma, si veda sul nostro sito qui e qui.