Le malattie croniche sono sempre più frequenti e interessano una porzione crescente di cittadini, in prevalenza anziani, ma non soltanto. Oggi 4 italiani su 10 soffrono di almeno una malattia cronica e 2 su 10 di due o più malattie croniche. Nel primo caso poco meno della metà (il 45,3%) sono persone over 65, l’altro 42,4% ha una età compresa tra i 35-64 anni. Sono tutte persone che, proprio per la loro condizione di cronicità, diventano abituali frequentatrici della farmacia, dove possono trovare non soltanto i medicinali, ma anche un consiglio competente e qualificato.

Quattro italiani su dieci soffrono di almeno una malattia cronica e due su dieci di due o più malattie croniche. Sono tutte persone che frequentano abitualmente la farmacia, dove trovano non solamente i medicinali, ma anche un consiglio competente.

Con l’aiuto dei dati dell’Istat riscostruiamo allora il quadro delle principali malattie croniche presenti in Italia, uno scenario che il professionista dietro il banco ha interesse a conoscere.

  • La prima per numero di pazienti è l’ipertensione: ne soffrono quasi 11 milioni di persone, il 18,3% della popolazione italiana. Il gruppo è composto in leggera prevalenza da donne (5,7 milioni pari al 52,4%) e da anziani (68,4%), ovvero da 6,9 milioni individui di 65 anni e oltre. Inoltre, 7 persone su 10 hanno, come curriculum scolastico, al massimo il diploma di scuola media.
  • Segue l’artrosi, artrite con 8,8 milioni di persone, soprattutto donne (5,8 milioni, il 66,4% dei pazienti). Come nel caso precedente c’è una maggioranza di 65enni e oltre (il 66,5%, pari a 5,8 milioni di persone).
  • Arrivano poi le malattie allergiche, che toccano fasce più giovani. Colpiscono 6,9 milioni di persone, di cui il 32,9% di età compresa tra 0-34 anni, il 48,6% tra i 35-64 anni e soltanto il 18,5% degli anziani, percentuale quest’ultima più bassa tra le nove malattie croniche riportate nel grafico che vedete qui sotto. Anche in questo segmento vi è una leggera prevalenza femminile (54%).
  • Osteoporosi: l’86,3% dei 4,8 milioni di sofferenti è donna e in maggior parte con una età che va oltre i 64 anni (3 milioni). L’altro milione di donne ha una età compresa tra i 35 e 64 anni. Pochi gli uomini (660 mila unità).
  • Diabete: già tra i 35 e i 64 anni c’è un 28% che ne soffre, ma dai 65 anni in poi si sale al 68%.
  • La bronchite cronica si manifesta nel 16% dei giovani da 0 a 34 anni, poi cresce nell’età di mezzo, per colpire infine il 49% degli anziani.
  • Anche per i disturbi nervosi c’è una componete giovanile (13%), si sale nella fascia media di età (38%), per colpire poi il 49% degli anziani. In generale, i malati sono per il 62,5% donne.
  • I cardiopatici sono in prevalenza anziani (69%). Questa è l’unica patologia che raggruppa più maschi (55,2%) che femmine (44,8%).
  • l’ulcera gastrica o duodenale nel 2020 è segnalata dal 2,4% degli Italiani, soprattutto di età superiore ai 34 anni (45,1% dai 35-64 anni; 48% oltre i 64 anni). La buona notizia è che rispetto all’anno precedente risulta in decremento del 6%.

malattie croniche in Italia

Un articolo correlato lo potete leggere sul nostro sito qui.