La piattaforma FarmaPrivacy è aggiornata per adeguarsi alle novità normative che riguardano l’attività di “test Covid-19 per gli esenti dalla vaccinazione”. Lo segnala la Circolare di Federfarma-Promofarma 102/2022, disponibile sul sito della Federazione nell’area riservata.

Sono già on line gli aggiornamenti della piattaforma FarmaPrivacy che consentono l’adeguamento alle novità normative riguardanti la nuova attività di “test Covid-19 per gli esenti dalla vaccinazione”.

Federfarma informa quindi che “sulla piattaforma FarmaPrivacy, in aggiunta ai recenti processi riguardanti la “vaccinazione in farmacia”, i “tamponi/test Covid in farmacia” e il “controllo green pass”, è stato inserito il processo “Test Covid-19 per esenti dalla vaccinazione”, in relazione a quanto previsto dal Dpcm 4 febbraio 2022.

In base alla nuova normativa, la verifica del diritto a ricevere gratuitamente i test antigenici rapidi per la rilevazione di antigene Sars-CoV-2 da parte dei soggetti esenti, per motivi sanitari, dalla vaccinazione anti-Covid-19 deve essere effettuata tramite il controllo sul Sistema Ts, della validità della certificazione di esenzione digitalizzata, esibita dall’interessato, unitamente al relativo codice identificativo univoco Cuev. Dal 7 al 27 febbraio possono essere accettate sia le certificazioni cartacee sia quelle digitali. Dal 28 febbraio le certificazioni cartacee non sono più valide.

Per approfondire l’argomento nei particolari si rimanda alla Circolare 102/2022.

Che cos’é FarmaPrivacy?

È una piattaforma informatica di Promofarma, la società di servizi di Federfarma, che consente alle farmacie di essere guidate nell’applicazione di tutti gli adempimenti privacy obbligatori previsti dal Gdpr. In particolare, attraverso una procedura guidata, la farmacia potrà redigere le lettere di incarico, le designazioni a responsabile del trattamento, le informative, il registro dei trattamenti, eccetera.

Successivamente alla compilazione di un questionario potrà ricevere le raccomandazioni per rendere conforme la propria struttura al Gdpr.

Infine, sono disponibili specifiche modalità per adempiere all’obbligo di notifica al Garante di un eventuale Data Breach (violazione di sicurezza che può comportare la perdita o la diffusione non autorizzata di dati personali).

Il contratto lo si può sottoscrivere o rinnovare in modalità on line accedendo all’area riservata del sito di Federfarma.

Di FarmaPrivacy abbiamo parlato anche qui.