Tra le sgradevoli conseguenze della pandemia, c’è stato anche un aumento dei disturbi da stress: secondo la ricerca Human Highway, condotta per conto di Assosalute, 8 italiani su 10 hanno sofferto nell’ultimo anno, caratterizzato, come il precedente, dalla presenza ingombrante del virus, di almeno un disturbo riconducibile allo stress.

Otto italiani su dieci hanno sofferto di disturbi da stress post-Covid nell’ultimo anno. Il farmacista può dare al cittadino utili consigli per contrastarli.

La ricerca Human Highway (“Stress, adulti e giovani: tra pandemia e nuova normalità – febbraio 2022”) ci fornisce i dati sulle dimensioni e sulle conseguenze dello stress, ricavati da un questionario rivolto a un campione di uomini e donne che utilizzano internet.

Risulta così che poco meno della metà degli intervistati ha lamentato mal di testa, il più frequente tra i disturbi da stress dichiarati, in crescita di 4,2 punti percentuali rispetto a prima della pandemia, mentre più di un terzo della popolazione ha accusato ansia, nervosismo, irritabilità, tensioni muscolari e disturbi del sonno.

In media, ogni persona accusa tre disturbi diversi e anche quelli meno diffusi colpiscono pur sempre circa un quarto della popolazione. Si tratta di bruciore di stomaco e difficoltà digestive, denunciati in egual misura da uomini e donne, mentre con l’aumentare dell’età si manifestano maggiormente i dolori articolari.

Che cosa fare quando arriva il malessere?

A fronte di questi malanni il cittadino dichiara di reagire cercando di modificare abitudini e stile di vita, chiedendo consigli a esperti e adottando farmaci di automedicazione consigliati dal farmacista. Nel caso del mal di testa, vi sono quattro modalità scelte da circa un quinto degli intervistati: alimentazione corretta, attività fisica e sport, prender più tempo per sé e per i propri hobby, aumentare le ore di sonno per recuperare le forze.

Nel caso di ansia, nervosismo e irritabilità, poco più di un terzo degli intervistati ha chiesto consiglio al medico o al farmacista, per ricorrere poi all’automedicazione, mentre un quarto non ha fatto nulla. Una piccola parte (meno di 1 su 10) ha parlato del proprio malessere con amici e parenti, chiedendo loro consigli sul da farsi per combattere questi disturbi da stress.

disturbi da stress

Un più ampio articolo su questi temi lo potete leggere sul numero 5 di Farma Mese, di imminente pubblicazione. Articoli correlati sul nostro sito potete trovarli qui e qui.