Il numero 9 di “Farma 7”, in arrivo in questi giorni in farmacia, contiene un inserto dedicato a Pnrr e farmacie rurali, con tutte le indicazioni pratiche (requisiti, modi e tempi d’accesso al bando, strumenti acquistabili con i fondi dedicati) per usufruire della grande opportunità offerta dalle risorse messe a disposizione dal Piano nazionale di resistenza e resilienza. Si tratta di 100 milioni di euro, stanziati per potenziare il servizio nei centri con meno di tremila abitanti.

Sul numero di “Farma 7” in arrivo in farmacia un dossier su Pnrr e farmacie rurali con tutte le indicazioni su come presentare domanda per accedere alle risorse messe a disposizione dal Piano.

Come spiega il presidente di Sunifar Gianni Petrosillo nell’intervista pubblicata sullo stesso numero, il sostegno alle rurali previsto dal Pnrr “offre oggi alle farmacie più deboli la possibilità di usufruire a costo zero di risorse per prepararsi a rispondere alle nuove esigenze del sistema e così stare al passo con le riforme che ci attendono”. Di qui l’importanza fondamentale di partecipare al bando.

“Il Pnrr -continua Petrosillo- rappresenta un’opportunità soprattutto per le farmacie ubicate nelle aree in cui, per raggiungere le strutture sanitarie, i cittadini sono costretti a lunghi ed estenuanti spostamenti, magari per un semplice elettrocardiogramma. Stiamo lavorando per inserire la farmacia dei servizi nel processo di riforma del Ssn territoriale e la prospettiva è di convenzionare le relative prestazioni. Di fatto, tramite le risorse del Pnrr le farmacie rurali sussidiate possono, quindi, dotarsi di tutto quanto potrà servire”.

Il termine per la presentazione delle domande è il 30 giugno 2022, come stabilito dall'”Avviso pubblico per la concessione di risorse destinate al consolidamento delle farmacie rurali da finanziare nell’ambito del Pnrr, Missione n. 5 Inclusione e coesione”, pubblicato sul sito della Agenzia per la coesione territoriale. È quindi il caso di affrettarsi.

Il dossier di “Farma 7” spiega la filosofia del progetto, ne evidenzia i vantaggi per le farmacie (e di conseguenza per il sistema sanitario), indica tempi e modalità di partecipazione ed elenca puntualmente mezzi e dispositivi che le farmacie rurali possono acquistare utilizzando i fondi pubblici del Pnrr.

Una sezione ulteriore dello “Speciale Pnrr” riporta le Faq, le domande più frequenti sull’argomento, con risposte e chiarimenti.

Articoli correlati, sul nostro sito, li potete trovare qui, qui e qui.