Le “Value added medicines” sono al centro del convegno “Il valore aggiunto alla salute – Farmaci, salute e innovazione: le nuove frontiere delle Vam”, promosso da Egualia, che si terrà la settimana prossima, giovedì 13 ottobre, a Roma, a partire dalla 10.30.

“Il valore aggiunto alla salute – Farmaci, salute e innovazione: le nuove frontiere delle Value added medicines”: il convegno di Egualia in programma il 13 ottobre a Roma.

Il convegno si svolgerà presso la sede di Civita (nella sala convegni “Gianfranco Imperatori”) a piazza Venezia 11, ma è disponibile anche in modalità live streaming sulla piattaforma Vincent Virtual Innovative Center.

L’evento prevede anche la presentazione ufficiale dell’Expert Opinion “Il framework di valutazione delle Value added medicines (Vam)”, elaborato da un team multidisciplinare di esperti, con l’obiettivo di determinare criteri e parametri di valutazione del valore aggiunto di tali terapie.

Che cosa sono le Vam

Come spiega Egualia, le Value added medicines (Vam) sono farmaci off patent basati su molecole note nella pratica clinica che, in funzione di modifiche quali estensione di indicazione, riformulazione o diversa combinazione e sviluppo di device associati, possono produrre un valore aggiunto per pazienti, clinici e istituzioni.

Come si legge sul sito dell’associazione dei produttori , “si tratta di prodotti farmaceutici off patent modificati o combinati al fine di soddisfare specifiche esigenze di salute e gestione delle terapie, sia che si tratti di small molecules che di biologici”. Le Vam “utilizzano dunque principi attivi noti e di indiscussa efficacia introducendo delle “innovazioni” che ne migliorano le performance, regalando loro una marcia in più rispetto a qualsiasi precedente versione. Questo le rende capaci di offrire nuove soluzioni a bisogni sanitari insoddisfatti o di migliorare significativamente la gestione di terapie consolidate nelle diverse aree terapeutiche di appartenenza”.

Un articolo correlato lo potete leggere sul nostro sito qui.