Sfi e Federfarma.Co hanno firmato un accordo di collaborazione con lo scopo di aiutare le farmacie ad affrontare le nuove problematiche riguardanti la competitività, collegate all’ingresso delle società di capitale nella proprietà. Sistema Farmacia Italia e Federfarma.Co hanno emesso ieri, 19 dicembre, un comunicato congiunto sull’intesa sottoscritta, che di seguito riportiamo.

Sfi e Federfarma.Co insieme per rendere le farmacie più competitive

Sistema Farmacia Italia (Sfi, società costituita da Federfarma e Federfarma Servizi) e Federfarma.Co (società di cooperative di farmacisti) hanno siglato un protocollo d’intesa con l’obiettivo di offrire alle farmacie il supporto più adatto ad affrontare le dinamiche legate al modello di competitività introdotto dalla Legge n. 124/2017, che ha consentito l’entrata delle società di capitale nella proprietà delle farmacie.

“La firma di questo protocollo avvia una nuova sinergia che ci permetterà di perseguire con efficacia ancora maggiore l’obiettivo di Sfi, che è quello di creare una rete di farmacie volta a implementare processi di standardizzazione che permettano a tutte le associate, rispettandone l’unicità e l’indipendenza, di accedere a nuove potenzialità professionali ed economiche per rispondere in modo coerente e coordinato alle esigenze dei soggetti pubblici e privati coinvolti nello sviluppo della sanità territoriale”, afferma Salvatore Cassisi, presidente di Sfi.

“Al fine di far crescere professionalmente ed economicamente gli associati a Sfi, Federfarma.Co mette a disposizione la propria struttura manageriale. Grazie alla nostra attività di centrale di acquisto delle aziende di distribuzione di proprietà di farmacisti, agevoleremo lo sviluppo di Sfi sia nella governance dei progetti di pharmaceutical care e di prevenzione, sia nella ricerca delle risorse necessarie alla sostenibilità di tali progetti”, dichiara Vittorino Losio, presidente di Federfarma.Co.

Federfarma e Federfarma Servizi saranno coinvolte nelle attività volte a far conoscere ai titolari di farmacia e alle aziende di distribuzione di proprietà di farmacisti i progetti promossi da Sfi, nella convinzione che essi arricchiranno la gamma degli strumenti utili a migliorare la competitività delle farmacie private.

Un articolo correlato potete leggerlo sul nostro sito qui.