L’Agenzia italiana del farmaco ha aggiornato l’elenco dei farmaci innovativi, quella categoria di medicinali nuovi, che, avendo il requisito della “innovatività terapeutica piena o condizionata”, devono essere resi immediatamente disponibili agli assistiti, anche senza il formale inserimento nei prontuari terapeutici ospedalieri regionali

Aggiornato dall’Aifa l’elenco dei farmaci innovativi, quelli da rendere immediatamente disponibili per i pazienti; i due nuovi arrivati sono un antitumorale e una specialità indicata contro l’anemia.

La Commissione tecnico-scientifica dell’Agenzia del farmaco ha ritenuto che due farmaci nuovi abbiano il requisito della innovatività terapeutica. Ecco le loro schede descrittive pubblicate sul sito dell’Aifa.

  • Equingam (Immunoglobuline equine anti-linfociti T umani (hATG)): indicato per l’uso negli adulti e nei bambini di età pari o superiore a 2 anni per il trattamento dell’anemia aplastica acquisita da moderata a grave a eziologia immunologica nota o sospetta, come parte della terapia immunosoppressiva standard in pazienti che non sono idonei al trapianto di cellule staminali ematopoietiche (Hsct) o per i quali non è disponibile un donatore di Hsc idoneo.
  • Qinlock (Ripretinib): indicato per il trattamento di pazienti adulti con tumore stromale gastrointestinale (Gist) avanzato che hanno ricevuto un trattamento precedente con tre o più inibitori della chinasi, incluso Imatinib.

Come spiegato sul sito dell’Agenzia italiana del farmaco, il riconoscimento dello status di medicinale innovativo da parte della Commissione tecnico-scientifica dell’Aifa presuppone la valutazione di tre elementi basilari: bisogno terapeutico, valore terapeutico aggiunto e robustezza delle prove scientifiche sottoposte dall’azienda a supporto della richiesta di innovatività.