Come ogni anno l’Abda, l’Unione federale delle associazioni tedesche di farmacisti e farmacie, pubblica il suo rapporto statistico con ogni rilevante informazione sul settore farmaceutico e sull’evoluzione della farmacia tedesca.

La farmacia tedesca, le sue caratteristiche e le sue prospettive nell’annuale rapporto dell’Unione federale Abda sul settore farmaceutico in Germania.

Il documento si compone di varie sezioni che spaziano dai dati relativi alla situazione nazionale a quelli relativi alle farmacie in Europa, dove vengono anche mostrati, per esempio, dati comparativi sui servizi di vaccinazione offerti nei Paesi europei.

Nella parte relativa al contesto farmaceutico nazionale, è interessante notare come continui il vistoso calo del numero di farmacie. Il numero di farmacie territoriali in Germania è infatti in calo dal 2009 e nel 2022 è sceso al punto più basso dai primi anni ’80, con 18.068 farmacie, di cui 13.355 principali e 4.713 filiali, 461farmacie chiuse durante l’anno e solo 58 nuove aperture. Le ragioni di questo fenomeno sono legate alle difficili condizioni stabilite dalle politiche sanitarie pubbliche.

Malgrado tale calo, secondo l’Abda, le farmacie restano pienamente accessibili alla popolazione su tutto il territorio nazionale tedesco. Ogni Land ha infatti un numero di farmacie diverso, che dipende, tra l’altro, dalle dimensioni e dalla struttura della popolazione e del territorio. La Renania Settentrionale-Vestfalia, suddivisa nei distretti camerali della Renania Settentrionale e della Vestfalia-Lippe, è il Land più popoloso della Germania e, come tale, ha anche il maggior numero di farmacie, ben 3.804. Il Land con il minor numero di farmacie è invece Brema, con 135 farmacie.

Una farmacia ogni 4.545 abitanti

In media, in Germania c’è una farmacia ogni 4.545 abitanti, ma naturalmente il numero varia da regione a regione in base alla popolazione, alla densità urbana e alla struttura delle città e dei distretti amministrativi. Infatti, lo Stato che registra la densità media più alta è quello della Turingia, con una densità media di una farmacia ogni 4.167 abitanti, mentre gli Stati con la densità media più bassa sono quelli di Berlino, Amburgo e Brema con una farmacia ogni 5.000 abitanti.

Alla fine del 2022, i titolari di farmacia erano 13.355, responsabili di 18.068 sedi commerciali. Infatti, in base alla Legge di “modernizzazione del Ssn” del 2004, le farmacie possono avere fino a tre filiali. Ogni filiale deve avere un farmacista che funge da direttore e devono essere situate in prossimità delle farmacie principali. Nel 2022 per la prima volta il numero di filiali aperte è diminuito.

Proprietà e affitto temporaneo

Tutte le farmacie territoriali in Germania sono di proprietà del farmacista. Per quanto riguarda la forma legali di proprietà, alcune farmacie sono di proprietà di più farmacisti organizzati in società in nome collettivo (Ohg).  Nel 2022 si registravano 812 farmacie gestite da Ohg.

Caratteristica della farmacia tedesca è la possibilità di avere farmacie in affitto, anche se istituite su base transitoria, nel caso, per esempio, di un titolare che non possa più gestire la farmacia a causa dell’età avanzata. Queste farmacie in affitto erano 529 nel 2022.

La vendita per corrispondenza di farmaci con e senza prescrizione medica è consentita in Germania dal 2004, con una quota di mercato più importante per il settore dell’automedicazione, mentre è molto più bassa per i farmaci con prescrizione.

Alla fine del 2022, in Germania operavano 69.625 farmacisti, con un numero in continua crescita. La stragrande maggioranza lavora nelle farmacie territoriali (53.461), ma i farmacisti sono impiegati anche nell’industria farmaceutica (8.026), nelle farmacie ospedaliere (2.921), nelle università (1.485) e negli enti pubblici (1.231).

Nella farmacia tedesca quasi tre quarti dei farmacisti abilitati sono donne. Per quanto riguarda l’età media dei farmacisti, è di 47,8 anni, 46,9 per le donne e 50,6 per gli uomini. (EP)