Per le farmacie senza collaboratori farmacisti scade il prossimo 31 dicembre 2023 la copertura assicurativa per infortuni e inabilità temporanea da infortunio o malattia dei titolari. Lo ricorda Federfarma con la Circolare 471/2023, in cui informa che dovrà rivalutare le condizioni di rinnovo e individuare la platea dei possibili beneficiari per il 2024. Gli interessati sono invitati a inviare l’apposita autocertificazione, disponibile sul sito di Federfarma, entro il 20 novembre 2023.

Scade il 31 dicembre la copertura assicurativa per infortuni, inabilità o  malattia del titolari di farmacie senza collaboratori farmacisti. In vista del rinnovo per il 2024, Federfarma invita gli interessati a inviare l’autocertificazione prevista entro il 20 novembre.

Federfarma ricorda le condizioni di applicazione e i requisiti necessari per la polizza assicurativa su infortuni e inabilità temporanea da infortunio o malattia in favore dei titolari senza collaboratori farmacisti. Vediamoli.

  • Il premio annuale è a carico di Federfarma
  • La copertura è rivolta ai titolari di farmacia individuali che non abbiano compiuto l’ottantesimo anno di età e che non abbiano alcun collaboratore farmacista abilitato
  • Sono escluse tutte le farmacie aventi forma di società, siano esse società in nome collettivo, società in accomandita semplice o società a responsabilità limitata
  • Tra le farmacie in impresa familiare, sono incluse solo quelle per le quali il familiare coinvolto nell’attività non è farmacista abilitato
  • Tra le farmacie con collaboratori a part time, sono ammesse alla garanzia solo quelle il cui collaboratore osserva un orario massimo di 8 ore settimanali

Per ulteriori informazioni e indicazioni operative, si rimanda alla lettura del testo completo della Circolare 471 citata (disponibile sul sito di Federfarma nell’area riservata).