Al via il “Progetto Scuole” di Federfarma Verona, un’iniziativa pensata per fare conoscere e spiegare agli studenti che cosa sia la professione di farmacista e l’importanza del suo ruolo nel sistema sanitario nazionale.

Su iniziativa di Federfarma Verona, i farmacisti andranno nelle scuole superiori a spiegare agli studenti che cosa vuol dire fare il farmacista oggi e qual è il ruolo della farmacia nel sistema sanitario.

Nel corso dell’anno scolastico 2023-2024, i farmacisti si recheranno infatti in quattro istituti superiori del territorio per parlare, con i ragazzi delle classi quarte e quinte, di farmacia: non soltanto perché possano meglio conoscerla come cittadini, ma anche per valutare la possibilità di sceglierla per il proprio futuro professionale (tra l’altro, all’Università di Verona è da poco stata istituita la facoltà di farmacia).

Vecchioni, presidente dei titolari: “Inoltre, le farmacie territoriali da anni aprono le loro porte agli studenti delle superiori nell’ambito dei progetti scuola/lavoro”.

Commenta così la presidente di Federfarma Verona Elena Vecchioni: “La farmacia è un polo sanitario sempre più moderno e sfaccettato, alla ricerca di giovani laureati in grado di gestire al meglio tutti i servizi digitalizzati. Le offerte di lavoro nelle nostre 258 farmacie, disseminate in tutto il territorio provinciale, non mancano: anzi, sono, in questo momento storico, particolarmente numerose. E, oltre agli interventi presentati oggi, le farmacie territoriali da anni aprono le loro porte agli studenti delle superiori nell’ambito dei progetti scuola/lavoro”.

A coordinare il “Progetto Scuole” è Claudia Sabini, presidente del Comitato dei rurali di Federfarma Verona), che osserva: “I giovani dimostrano interesse soprattutto verso le nuove competenze digitali del farmacista, con particolare attenzione all’evoluzione della telemedicina. Non scordiamo però mai di sottolineare che questa professione fonda le sue basi sull’empatia verso il paziente e tutte le sue esigenze”.

Il sito internet dell’Associazione dei titolari veronesi è raggiungibile qui.