Parte la campagna vaccinale antinfluenzale 2023/2024 e prosegue quella anti-Covid, con le farmacie pronte a promuovere i vaccini e a somministrare le vaccinazioni in farmacia.

Federfarma ricorda l’importanza delle vaccinazioni in farmacia, che valorizzano l’attività professionale del farmacista, favorendo l’accesso dei cittadini a uno strumento di prevenzione fondamentale.

Data l’importanza dei vaccini come strumento fondamentale per la profilassi e la prevenzione, Federfarma auspica che il maggior numero possibile di farmacie partecipi attivamente alle campagne di vaccinazione, sia promuovendo il ricorso ai vaccini, soprattutto nei confronti dei soggetti a rischio, sia effettuando direttamente le vaccinazioni in farmacia. L’obiettivo è contribuire alla maggiore copertura vaccinale possibile della popolazione.

Attualmente, le vaccinazioni che possono essere eseguite in farmacia da parte di farmacisti adeguatamente formati sono quella antinfluenzale e quella anti-Covid, a parte alcune sperimentazioni avviate a livello regionale (per esempio, contro l’herpes zoster nelle Marche).

La materia è regolata dal Protocollo d’intesa del 28 luglio 2022 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome e Federfarma, Assofarm e Farmacieunite, che riguarda, oltre ai vaccini anti-Covid-19 e anti-influenzali, anche i test diagnostici con prelievo del campione biologico a livello nasale, salivare o orofaringeo (si veda sul nostro sito qui e qui).

Federfarma inoltre ricorda che, mentre la vaccinazione antinfluenzale e anti-Covid in regime di Ssn è possibile sulla base di specifici accordi tra la Regione e la Federfarma regionale di riferimento, la vaccinazione antinfluenzale può essere somministrata con oneri a carico del paziente a favore di soggetti che autonomamente decidano di vaccinarsi, indipendentemente dall’esistenza o meno di specifici accordi regionali, secondo le modalità operative previste dal Protocollo del 28 luglio 2022. In questo caso, il cittadino deve sostenere, oltre alla spesa per l’acquisto del vaccino in farmacia, la remunerazione per la somministrazione, fissata dal Protocollo nella misura di 6,16 euro.

Per sensibilizzare le farmacie ad attivarsi e per agevolare la comunicazione nei confronti della popolazione, Federfarma ha predisposto una locandina informativa da esporre che sarà presto disponibile per le farmacie, allegata al numero 18 di “Farma 7” (vedi l’immagine qui sotto e l’allegato alla Circolare 486/2023 sul sito di Federfarma).

locandina di federfarma