Entro questo mese di novembre l’Enpaf erogherà aiuti assistenzali per un valore di oltre 340mila euro per i farmacisti pensionati e gli iscritti residenti o con attività lavorativa nei territori dell’Emilia-Romagna, Toscana e Marche colpiti dall’alluvione del maggio 2023.

Il Consiglio di amministrazione dell’Enpaf ha approvato interventi assistenziali per oltre 340mila euro in favore dei farmacisti pensionati e iscritti colpiti dall’alluvione in Emilia-Romagna, Toscana e Marche.

I contributi approvati nella seduta del cda dell’Enpaf del 31 ottobre 2023, riguardano i danni all’abitazione o alla sede dell’esercizio (farmacia o parafarmacia), la cessazione o sospensione dell’attività lavorativa e i danni alla persona.

Commenta il presidente dell’ente previdenziale dei farmacisti Emilio Croce (nella foto): “Il contributo per calamità naturali così gravi ed estese, costituisce un ristoro economico di carattere solidaristico nei confronti della categoria colpita e per questo motivo non abbiamo previsto un limite preventivo all’ammontare dello stanziamento, ma abbiamo valutato le singole domande, con l’obiettivo di assicurare il supporto dell’ente a un maggior numero di iscritti”.

Per ulteriori informazioni si può consultare il sito dell’Enpaf. Un articolo correlato potete trovarlo sul nostro sito qui.