La delibera della Giunta regionale delle Marche 1562/2023 introduce la possibilità della vaccinazione anti-Herpes Zoster in farmacia, approvando l’accordo sperimentale sottoscritto dalla Regione con le rappresentanze dei farmacisti, Federfarma Marche e Assofarm Marche.

La Regione Marche ha approvato l’Accordo sperimentale sottoscritto con Federfarma Marche e Assofarm Marche per la vaccinazione anti-Herpes Zoster in farmacia, somministrata da farmacisti appositamente formati, su un campione di cinquecento assistiti.

Federfarma (con la circolare 499/2023, disponibile nell’area riservata del sito) sottolinea l’importanza di questo accordo, “che rappresenta il primo esempio di allargamento delle possibilità di vaccinazione in farmacia da parte di farmacisti, che va ad aggiungersi alla somministrazione di vaccini antinfluenzali e Covid-19 già previsti dalle norme vigenti”.

La Federazione auspica quindi che questo modello di intesa possa essere ripreso dalle altre unioni regionali, nell’ambito di apposite interlocuzioni con i competenti organi regionali.

La vaccinazione come e per chi

L’Accordo, valido dal 1° dicembre 2023 al 31 dicembre 2024, prevede la somministrazione dei vaccini in farmacia, eseguita da farmacisti appositamente formati, rivolta a un campione di 500 assistiti del Servizio sanitario regionale definito dall’Azienda regionale sanitaria secondo i programmi di individuazione della popolazione target:

  • soggetti con 65 anni
  • soggetti di età ≥ 50 anni affetti da diabete mellito, patologia cardiovascolare, malattie polmonari croniche che non rientrano tra gli esclusi dalla vaccinazione in farmacia
  • recupero dei soggetti che hanno compiuto i 65 anni di età a partire dal 2017 (nati nel 1952) con gratuità del vaccino su richiesta, che non sono stati vaccinati

Il servizio di vaccinazione anti-Herpes Zoster in farmacia per i 500 assistiti sarà reso dalle farmacie gratuitamente e senza remunerazione per i costi di formazione e di gestione.

Un articolo correlato potete trovarlo sul nostro sito qui.