Cittadinanzattiva ha promosso una iniziativa sulle vaccinazioni in farmacia, a cui Federfarma ha aderito: si tratta di elaborare una piattaforma nazionale con l’obiettivo di consentire ai cittadini di individuare il presidio vaccinale più vicino a cui ricorrere per la somministrazione del vaccino.

Al via un censimento sulle vaccinazioni in farmacia per elaborare una piattaforma nazionale dei presidi disponibili per i cittadini sul territorio: un’iniziativa di Cittadinanzattiva con la collaborazione di Federfarma.

Come illustrato nella Circolare 517/2023 (consultabile sul sito nell’area riservata) Federfarma ha aderito alla richiesta di Cittadinanzattiva di disporre dell’elenco delle farmacie che somministrano i vaccini anti-Covid-19 e antinfluenzale, o eventuali altre tipologie di vaccini sulla base di specifiche normative regionali (per esempio, il vaccino contro l’Herpes Zoster nelle Marche –si veda sul nostro sito qui).

Federfarma sottolinea che, oltre a consentire l’allestimento di questa utile piattaforma, “disporre di dati sulle farmacie operative sul territorio sul fronte delle vaccinazioni assume particolare rilievo anche per Federfarma, al fine di valorizzare le nuove funzioni svolte dalle farmacie a favore della collettività, nei confronti delle istituzioni e degli altri attori del sistema”.

Comunicare i dati entro il 30 novembre

Le associazioni provinciali sono quindi invitate a fornire a Federfarma nazionale il quadro della situazione sul proprio territorio, affinché possa essere inoltrato a Cittadinanzattiva e utilizzato da Federfarma nelle interlocuzioni con i propri referenti istituzionali.

I dati sulle vaccinazioni in farmacia vanno trasmessi a Federfarma entro il 30 novembre 2023, seguendo le indicazioni e utilizzando il modulo allegato alla Circolare 517/2023, al cui testo integrale si rinvia per tutti i dettagli.