Il nuovo codice nazionale dei farmaci veterinari è il tema al centro del numero 2/2024 di “Farma 7”, in arrivo in questi giorni nelle farmacie italiane: i lettori lo troveranno commentato nella consueta rubrica dedicata a “Ricerche e documenti”.

Su “Farma 7” numero 2, in arrivo in farmacia, un dossier dedicato al nuovo codica nazionale dei farmaci veterinari.

Il Decreto legislativo 218/2023, entrato in vigore il 18 gennaio 2024, ha infatti sostituito il precedente Codice in materia di farmaci veterinari in vigore dal 2006.

Ci sono diverse novità che riguardano la farmacia: la sostituzione del farmaco non richiederà più l’assenso del veterinario; è stabilito l’obbligo di utilizzare la Rev anche per le cessioni da parte dei medici veterinari; non è più previsto un prezzo massimo di vendita; vengono ampliati i termini di validità delle ricette. Va sottolineato che il testo di legge ha recepito gran parte delle richieste avanzate in materia da Federfarma.

Nel nostro dossier Federfarma analizza punto per punto la normativa sui farmaci veterinari, in modo da fornirne un quadro chiaro ed esaustivo: vigilanza, controlli e ispezioni, sanzioni, tracciabilità, organizzazione del sistema nazionale di farmacovigilanza, modalità della distribuzione al dettaglio, commercio parallelo, gestione delle scorte da parte dei veterinari, diritto di sostituzione del farmacista eccetera.

In questo stesso numero 2 di “Farma 7”, altri temi in evidenza sono le campagne “Il futuro dei bambini” e “Antimicrobico-resistenza: è tempo di agire”, che vedono convolte in primo piano le farmacie, e l’evoluzione della farmacia dei servizi.