“1524-2024 – I 500 anni della Farmacia degli Spedali Civili di Brescia” è il ttolo del convegno in programma sabato 24 febbraio all’Università degli Studi di Brescia (Aula magna San Faustino).

Il 24 febbraio un convegno dedicato ai cinquecento anni di storia della Farmacia degli Spedali Civili di Brescia.

Spiega nella presentazione del convegno Tullio Elia Testa (direttore Farmacia Aziendale Asst Spedali Civili di Brescia), “dalla sua istituzione, nel 1524, la Farmacia ha sempre svolto un servizio, oltre che per le necessità dell’ospedale, anche per il pubblico: nel passato “per i poveri e per i pii luoghi”, oggi per un territorio di oltre 500.000 persone, svolgendo numerose e diverse funzioni e compiti assistenziali”.

Inoltre, ricorda Testa, “la nostra farmacia oggi, ha contribuito in modo fondamentale a superare il recente passato della pandemia, così difficile nella nostra provincia fin dalla prima ondata del marzo 2020; è una struttura sempre più moderna, articolata e complessa, un punto di riferimento non solo per l’Azienda sanitaria, ma per il territorio di competenza e anche a livello regionale”.

Il convegno si articolerà lungo l’intera mattinata, a partire dalle 8.30. Tra i relatori, oltre a Tullo Elia Testa, numerosi esperti di storia della farmacia:  Chiara Beatrice Vicentini, Chiara Benedetti, Giovanni Cipriani, Patrizio Piacentini, Daria Bettoni.

L’evento è organizzato da Regione Lombardia – Asst Spedali Civili di Brescia e ha il patrocinio del Comune, dell’Università, dell’Accademia italiana di storia della farmacia, degli ordini provinciali dei famacisti e dei medici, di Codifo (Collegio dei direttori di farmacia ospedaliera).