Federfarma Roma, con Utifar e Fenagifar, ha donato alla Caritas casse di medicinali, tra farmaci generici e da banco, destinati alle persone più bisognose. È il fruttto dell’iniziativa “Un farmaco per gli ultimi”, che ha coinvolto le 1058 farmacie di Roma e provincia in occasione delle passate festività natalizie e si è conclusa la scorsa settimana.

Donati a Caritas i farmaci raccolti nelle farmacie romane con l’iniziativa di Federfarma Roma “Un farmaco per gli ultimi”.

Commenta Andrea Cicconetti, presidente di Federfarma Roma: “Il progetto ha avuto come finalità sanitaria e sociale in particolare gli stranieri provenienti da scenari di emarginazione, violenza o guerra. Ancora una volta le farmacie di Roma e provincia sono al servizio non solo dei cittadini, ma anche delle persone meno fortunate che vivono in condizioni di grave disagio sociale ed economico. Abbiamo deciso di donare i farmaci alla Caritas, accogliendo l’appello dell’ente della Cei per la promozione della carità che tutti i giorni si trova a fronteggiare situazioni di disagio e povertà”.

Aggiunge Matteo Sonnino, vicesegretario del consiglio direttivo di Federfarma Roma: “Le farmacie di Roma hanno promosso la raccolta di farmaci, presidi medico-chirurgici e integratori da destinare alle fasce più marginali e bisognose della popolazione, a partire dai migranti che fuggono da scenari di guerra, o più in generale da persone che non possono accedere a questi beni fondamentali semplicemente perché non possono permetterselo”.