L’evoluzione in corso verso una farmacia sempre più di servizi vede le farmacie sempre più impegnate e integrate nel sistema sanitario nazionale, come dimostra il successo delle vaccinazioni praticate dai farmacisti e della partecipazione alle iniziative di sostegno alla ricerca medico-scientifica e alle campagne di prevenzione di patologie importanti.

Farmacie sempre più impegnate a offrire servizi ai cittadini, come le vaccinazioni, e sempre più attive in campagne di sostegno alla ricerca medico-scientifica.

Il coinvolgimento delle farmacie è apparso particolarmente evidente proprio in queste settimane con la partecipazione di Federfarma alla iniziativa “Gold for Kids – Il futuro è dei bambini” della Fondazione Veronesi a sostegno della ricerca sui tumori pediatrici, e alla campagna dedicata alla menopausa (il progetto “Menopausa, la guida”, realizzato da Fondazione Policlinico Agostino Gemelli di Roma).

Collaborazione con Fondazione Veronesi

Si segnala in proposito, oltre a “Gold for Kids”, anche una nuova iniziativa di Fondazione Veronesi a sotegno della ricerca, “Il pomodoro per la ricerca”, in programma il 20 e 21 aprile 2024, che ha l’obiettivo di raccogliere fondi per gli studi sui tumori infantili e sensibilizzare la popolazione riguardo al tema della sana e corretta alimentazione. Nell’occasione saranno allestiti banchetti e punti di distribuzione nelle maggiori città d’Italia, dove si offriranno ai cittadini barattoli di pomodoro in cambio di una donazione minima di 12 euro.

Anche per questa campagna Fondazione Veronesi ha chiesto a Federfarma di sottoporre all’attenzione delle organizzazioni territoriali e delle farmacie associate l’iniziativa: farmacisti e unioni o associazioni interessati a partecipare o ad avere più informazioni su “Il pomodoro per la ricerca” possono rivolgersi alla Fondazione (come indicato nella Circolare di Federfarma 95/2024, alla quale si rinvia per saperne di più sul sito della Federazione nell’area riservata – si veda anche il sito della campagna qui).

Il successo delle vaccinazioni in farmacia

È di poco tempo fa un sondaggio di Ipsos che dimostra l’apprezzamento dei cittadini verso la vaccinazione in farmacia, che ha riscontrato il consenso del 78% del campione intervistato dall’istituto di ricerche, secondo cui la farmacia è più comoda delle altre strutture sanitarie, è più accessibile grazie agli ampi orari di apertura ed è un punto di riferimento meritevole di stima e fiducia.

Infatti, se la campagne vaccinali di quest’anno non sono state in generale soddisfacenti (al di sotto degli obiettivi di copertura fissati), ha colpito positivamente il fatto che invece le farmacie abbiano avuto successo nella somministrazione dei vaccini, attraendo verosimilmente persone che non si sarebbero vaccinate se non avessero avuto a disposizione la farmacia.

La buona riuscita delle vaccinazioni in farmacia suggerisce che proprio il farmacista possa dare un contributo decisivo alla diffusione della cultura vaccinale e all’informazione sanitaria corretta sul tema.

Sul portale “TuttoVaccini” di Cittadinanzattiva le farmacie italiane dove ci si può vaccinare

Oggi si aggiunge uno strumento in più a sostegno della cultura della vaccinazione, il portale “TuttoVaccini” di Cittadinanzattiva, fonte di consultazione preziosa sia per il pubblico sia per gli operatori sanitari, tra i quali i farmacisti, chiamati spesso a dare risposte ai cittadini.

Il portale “TuttoVaccini” si propone di “orientare i cittadini nella babele di informazioni e di procedure e leggi nazionali e locali, e aiutarli a individuare i punti vaccinali più vicini al proprio luogo di residenza. Ma anche fornire risposte a false credenze e domande frequenti”. È raggiungibile qui e offre vari servizi, tra cui un vademecum di approfondimento sul tema, un assistente virtuale per le risposte alle domande più frequenti e un elenco dei centri vaccinali presenti nelle regioni italiane. Grazie alla collaborazione con Federfarma, sono state a oggi mappate anche oltre 5400 farmacie del territorio dove è possibile vaccinarsi.

Intervenuto alla presentazione di “TuttoVaccini”, il presidente di Federfarma nazionale Marco Cossolo ha commentato: “Le farmacie quotidianamente diffondono la cultura della vaccinazione quale efficace strumento di prevenzione e sono pronte a rispondere ai nuovi bisogni di salute dei cittadini nell’ambito della riorganizzazione della sanità territoriale, anche implementando i vaccini somministrabili”.