La società specializzata Pambianco ha svolto un’analisi sul mercato del beauty in farmacia, che registra fatturati in costante crescita,  stilando una graduatoria delle principali aziende italiane del cosmetico attive nel canale.

Pambianco ha stilato la classifica delle principali aziende italiane operanti sul mercato del beauty in farmacia.

Dallo studio di Pambianco emerge che a guidare la classifica della Top 5  delle aziende italiane è Istituto Ganassini, che ha raggiunto nel 2023 i 217 milioni di euro di fatturato, con una crescita dell’8% rispetto all’anno precedente.

Seconda è Icim International con oltre 94,7 milioni (nel 2022 aveva realizzato 92,3 milioni di euro).

Segue al terzo posto Bios Line con un fatturato 2023 di oltre 45 milioni euro (+7,2%), davanti a Medspa, che nel 2023 ha raggiunto i 31 milioni di euro, con un incremento di oltre il 50%. Al quinto posto c’è Clinicalfarma, che nel 2023 ha quasi raddoppiato il fatturato arrivando a 20,8 milioni di euro.

top 5 aziende beauty in farmacia

Le filiali di gruppi esteri sul mercato cosmetico italiano in farmacia

L’analisi di Pambianco ha esaminato anche i risultati delle principali filiali italiane di gruppi internazionali, la cui crescita percentuale è minore, anche se rilevante.

La Top Five 2023 delle filiali vede al primo posto Pierre Fabre Italia (99,8 milioni di euro, con una crescita dell’8%). Alle sue spalle si piazza Cantabria Labs Difa Cooper con un fatturato di 51,3 milioni di euro (+18,4% rispetto ai 43,4 milioni del 2022).

Segue, in terza posizione, Laboratoire Native Italia, con un fatturato di 33,2 milioni di euro, davanti a Laboratoires Filorga Cosmétiques Italia (parte della divisione Skin-Health del Gruppo Colgate-Palmolive), con 31,5 milioni di euro sul mercato italiano.

Naos Italia è quinta con un fatturato di 20,6 milioni di euro e un incremento del 15,7%.

filiali estere cosmetico in farmacia in Italia