La campagna “Feel Good” di Cittadinanzattiva sull’obesità, condotta in collaborazione con Federfarma, è al centro del numero 7 di “Farma 7” in distribuzione alle farmacie in questi giorni.

I risultati dell’indagine sull’obesità condotta nell’ambito della campagna “Feel Good” di Cittadinanzattiva con Federfarma, sono presentati sul numero di “Farma 7” in arrivo in farmacia in questi giorni.

Nel consueto spazio dedicato a “Ricerche e documenti” potete trovare i risultati dell’indagine, condotta in tre regioni d’Italia (Piemonte, Lazio e Sicilia) tra giovani e adulti, tramite questionari sul tema del sovrappeso e dell’obesità, formulati per sondare la consapevolezza della popolazione sulla questione.

Alla campagna “Feel Good” (che ha ricevuto il sostegno non condizionato di Novo Nordisk) hanno partecipato 105 farmacie, che hanno offerto al pubblico informazioni in materia e proposto ai cittadini di rispondere al questionario: 1.043 adulti hanno accettato di farlo.

I giovani sono stati coinvolti invece tramite cinque scuole superiori, che hanno visto la partecipazione all’indagine anche di familiari e docenti.

L’inchiesta “Prevenire l’obesità e i suoi rischi è possibile”, che è parte della campagna “Feel Good”, si proponeva di verificare il livello di conoscenza dei cittadini su obesità e rischi per la salute connessi al sovrappeso.

Le risultanze sono contrastanti. Per esempio, tra gli adulti che hanno compilato il questionario in farmacia, il 63,6% dichiara di saperne abbastanza, un 7,4% ritiene di saperne molto, ma il 29% ammette di sapere poco o nulla quando sente parlare di sovrappeso, obesità e rischi correlati.

Tra i dati molto positivi c’è l’interesse dimostrato dai ragazzi: il 93,1% degli intervistati ritiene utile parlare di questi temi nelle scuole, e il 59,4% degli studenti è interessato a partecipare a un progetto dedicato al tema dell’obesità e del sovrappeso patologico.

Come detto, il quadro completo dei dati raccolti e delle proposte per aumentare il grado di informazione e attuare una efficace politica di prevenzione lo trovate nel dossier di “Farma 7” numero 7, sul quale si segnala anche l’editoriale dedicato a un altro tema di grande attualità: il farmacista e i social network.